Archivi tag: storia della Germania

La storia di Berlino: repertori e documenti digitalizzati

Die Geschichte Berlins è un sito molto interessante dedicato alla storia di Berlino.

Il sito si articola in diverse sezioni:

  • ABC Berlin:  un glossario che comprende nomi di luoghi, eventi, concetti.
  • Persone: un dizionario biografico dedicato a uomini e donne che hanno lasciato il segno negli oltre 800 anni di storia della città di Berlino.
  • Bibliografia: una rassegna bibliografica delle pubblicazioni più recenti dedicate a Berlino.
  • Banche dati: segnaliamo, in particolare, la banca dati relativa alle fotografie storiche.

Sono stati inoltre digitalizzati i 64 volumi della collana Schriften des Vereins für die Geschichte Berlins (vai all’elenco; vai alla maschera di ricerca).

URL: <http://www.diegeschichteberlins.de/>

La storia della Provincia di Assia-Nassau: due quotidiani storici digitalizzati (1906-1932)

La Biblioteca di Wiesbaden (Hessische Landesbibliothek Wiesbaden) ha digitalizzato il proprio posseduto relativo a due quotidiani storici locali dei primi decenni del Novecento che costituiscono una preziosa testimonianza degli avvenimenti accaduti nella Provincia di Assia-Nassau (in tedesco: Hessen-Nassau) tra il 1906 e il 1932.

La Provincia di Assia-Nassau fu una provincia del Regno di Prussia dal 1868 al 1918, poi una provincia dello Stato Libero di Prussia fino al 1944.

Quotidiani storici digitalizzati:

URL: <http://www.hlb-wiesbaden.de/index.php?dom=1&lang=22&p=226>

Elektronische Allgemeine Deutsche Biographie: dizionario biografico tedesco in versione digitalizzata

EADB

La Bayerische Staatsbibliothek di Monaco ha digitalizzato integralmente la monumentale opera di consultazione Allgemeine Deutsche Biographie (55 volumi e un Indice, 1875-1912), che prosegue con la Neue Deutsche Biographie (23 volumi, a partire dal 1953).

Si tratta di uno dei più importanti dizionari biografici di tutti i tempi. Contiene circa 46.300 voci biografiche relative a uomini e donne di rilievo che hanno vissuto in Germania e negli altri paesi di lingua tedesca.

Ottima anche la pagina wiki dedicata a questa importante opera di digitalizzazione, pubblicata sul sito Wikisource.

URL: <http://www.deutsche-biographie.de/index.html>

Germania, 20 anni dopo: una bibliografia tematica a cura della Bibliothèque nationale de France

Rostropovich sotto il muro di Berlino

La Sezione di Diritto ed Economia politica della BnF – Bibliothèque nationale de France ha redatto una bibliografia tematica per fare il punto sulla situazione giuridica, politica ed economica della Germania riunificata, in occasione del ventennale della caduta del muro di Berlino:

60 ans après la Grundgesetz (Loi fondamentale), 20 ans après la chute du mur de Berlin, et à l’occasion des prochaines élections législatives au Deutscher Bundestag (chambre basse), le département Droit économie politique propose une sélection de ressources documentaires sur l’Allemagne. L’opportunité est ainsi donnée de faire le point sur la situation juridique, politique et économique de l’Allemagne réunifiée.

URL: <http://www.bnf.fr/pages/catalog/pdf/biblio_allemagne_20ans.pdf>

Enciclopedia storica della Baviera (Historisches Lexikon Bayerns)

Immagine

Historisches Lexikon Bayerns (Enciclopedia storia della Baviera) è una risorsa gratuita sulla storia della Baviera che viene costantemente arricchita e aggiornata online.

L’attenzione dei curatori del progetto si è per il momento concentrata sui termini che fanno riferimento al periodo della Repubblica di Weimar. Sono invece ancora in preparazione i termini che si riferiscono al tardo medioevo e alla storia contemporanea, dal 1945 in avanti.

L’enciclopedia si avvale della collaborazione di numerose istituzioni tedesche e di professori universitari, garantendo il controllo scientifico delle informazioni.

L’enciclopedia comprende:

* articoli su argomenti specifici relativi alla  storia della Baviera;
* documentazione di particolare rilievo storico (testi, mappe, immagini, documenti sonori);
* indicazioni bibliografiche di approfondimento;
* link a risorse online interne ed esterne al sito.

URL: <http://www.historisches-lexikon-bayerns.de>

Storia della Baviera: una bibliografia

bsw

Segnaliamo una interessante fonte bibliografica sulla storia della Baviera disponibile gratuitamente in rete grazie all’opera di digitalizzazione portata a termine dalla Bayerische Staatsbibliothek di Monaco. :::   :::

:::

Bayerische Bibliographie (1927-1958)

Gli esordi della Bibliografia Bavarese risalgono al 1927, anno in cui venne istituita la Commissione per la Storia regionale bavarese presso l’Accademia delle Scienze della Baviera. In tale occasione la Commissione incaricò lo storico Wilhelm Krag di procedere alla stesura annuale di una bibliografia che desse notizia delle più importanti pubblicazioni relative alla storia bavarese.

La Commissione per la storia regionale bavarese e la Società per la storia della Franconia assunsero la cura della pubblicazione di questa bibliografia corrente sulla storia regionale bavarese conosciuta con il titolo Zeitschrift für bayerische Landesgeschichte (ZBLG).

URL: <http://mdz1.bib-bvb.de/cocoon/bayern/zblg_wiese/angebot/wiese>

:::   :

CompactMemory: digitalizzazione di giornali ebrei pubblicati in Germania tra il 1806 e il 1938

Der Jude

Il progetto CompactMemory, finanziato dal Deutsche Forschungsgemeinschaft, ha l’obiettivo di rendere accessibili in internet la versione digitalizzata dei più importanti giornali ebrei in lingua tedesca pubblicati nell’Ottocento e nei primi decenni del Novecento, fino all’ascesa al potere del regime nazista nel 1933.

Al momento possono essere consultati 108 periodici (per un totale di oltre 700.000 pagine digitalizzate).

Il sito contiene anche la documentazione dettagliata delle varie fasi del progetto di digitalizzazione, arricchita da indicazioni bibliografiche di approfondimento [scegli la voce ‘Dokumentation’ dalla barra di menu in testa alla pagina].

 

“Jüdische Periodika sind für die Erforschung des Judentums seit der beginnenden Neuzeit ein eminentes Quellenreservoir, auf das die Jüdischen Studien immer wieder zurückgreifen. Ein gemeinsames Nutzungsproblem besteht darin, dass die Periodika schwer zugänglich und vollständige Jahrgänge nur an wenigen Bibliotheken zu finden sind. Von daher ist die Bereitstellung der jüdischen Periodika in digitalisierter Form ein dringendes Desiderat der weltweit aktiven Forschung. In Zusammenarbeit mit dem Sondersammelgebiet Judentum der Universitätsbibliothek Johann Christian Senckenberg Frankfurt a. M. und der Bibliothek Germania Judaica Köln, die den umfangreichsten Bestand jüdischer Periodika in der BRD aufweisen, werden die wichtigsten jüdischen Periodika im deutschen Sprachraum im Internet zugänglich gemacht”.

[Fin dall’inizio dell’era moderna i periodici ebraici rappresentano un’importante risorsa di fonti di informazioni per la ricerca sull’ebraismo, dalla quale gli studi sull’ebraismo tuttora attingono. Un problema comune consiste nel fatto che i periodici sono difficilmente accessibili e annate complete sono disponibili solo presso poche biblioteche. Per queste ragioni la riproduzione dei periodici in formato digitale è assai caldeggiata negli ambienti di ricerca. In collaborazione con la Raccolta speciale ebraica della Biblioteca Universitaria Johann Christian Senckenberg di Francoforte sul Meno e della Biblioteca ebrea tedesca di Colonia, le quali dispongono della più ampia raccolta di periodici ebrei della Germania, vengono resi accessibili in internet i più importanti periodici ebrei nell’ambito della lingua tedesca].

URL: <http://www.compactmemory.de/>

La storia della Stasi alla radio (e in podcast)

emblema_stasi_svg

La trasmissione radiofonica Alle otto della sera, in onda dal lunedì al venerdì alle ore 20.00 su RadioDue, propone un ciclo di 20 puntate a cura di Paolo Soldini intitolato La Stasi sopra Berlino.

“L’incredibile storia di quello che fu l’apparato repressivo più efficiente, più pervasivo e più crudele tra quelli che caratterizzarono gli anni più oscuri della guerra fredda.
La Stasi, abbreviazione per Staatssicherheit, l’organismo per la sicurezza dello stato nella Rdt (Repubblica democratica tedesca), accumulò nei suoi archivi di Berlino est non meno di sei milioni di dossier contro veri o presunti ‘nemici dello Stato’. Fascicoli messi insieme con le indagini di 200 mila agenti e con le delazioni di circa 180 mila ‘collaboratori volontari’: una quantità impressionante di persone che facevano la spia in cambio di denaro, di favori, di buone prospettive di carriera, per avidità, per viltà o perché costrette da veri e propri ricatti. Nelle cantine della Stasi, nella tristemente famosa Normannenstrasse, si trovarono le tracce di vicende umane tristissime e penose: figli che spiavano i genitori, mogli che riferivano sulle convinzioni e sulle attività dei mariti, affetti venduti, amicizie piegate al tradimento. Un’attenzione particolare è dedicata non solo ai metodi della polizia segreta, ma pure alle vicende di chi, come vittima o come persecutore, ne fece l’esperienza diretta: le tante storie che attraversarono, intrecciandosi, la Storia della Stasi sopra Berlino. La ricostruzione dell’apparato di sicurezza insiste però anche sugli aspetti paradossali, talvolta grotteschi che segnarono una macchina la quale, crescendo su se stessa, finì per perdere ogni senso e continuò a vivere e a macinare destini umani solo per perpetrare la propria logica. Metafora, al di là della contingenza storica, del rapporto malato che il Potere, ogni Potere, può instaurare con il popolo quando lo consideri composto non da cittadini ma da sudditi”.

Le puntate, in onda dal 6 aprile al 1. maggio 2009, possono essere riascoltate in podcast sul sito di RadioDue.

URL: <http://www.radio2.rai.it/dl/portaleRadio/Page-e5cd8562-4b68-4128-9a5b-42f8bd6b607e-ricerca.html?site=raitv&getfields=*&requiredfields=programmaTV%3AAlle+8+della+sera&filter=0&q=la+stasi+sopra+berlino>

Il 1848: volantini in rete

flugblatt2

Segnaliamo un sito che consente l’accesso online a documenti relativi alla rivoluzione del 1848 (volantini, manifesti, verbali ed altre fonti primarie e letteratura secondaria) tratti dalle collezioni della biblioteca dell’Università di Francoforte.

Tutti i documenti sono stati digitalizzati e sono disponibili in formato PDF.

I dati bibliografici dei singoli documenti – autore, titolo, luogo e anno di stampa – sono forniti in forma estesa e contengono notizie sulle persone nominate, sui luoghi e sugli eventi. Viene fornito anche  l’incipit di ogni volantino.

L’apparato di note, a cura di Heinz Boberach, è ricavato dalla seguente opera:
Publizistische Quellen zur Geschichte der Revolution von 1848 und ihrer Folgen / bearbeitet von Heinz Boberach und Horst Zimmermann. – Koblenz : Bundesarchiv, 1996.

URL: <http://edocs.ub.uni-frankfurt.de/1848/1848.htm>

Reichstag 1919-1939: i verbali del Parlamento tedesco online

La Biblioteca digitale della Bayerische Staatsbibliothek mette a disposizione in Rete tutti i verbali del Parlamento tedesco redatti tra il 1919 e il 1939.

E’ possibile ‘sfogliare’ le singole pagine dei volumi dei registri oppure si possono effettuare ricerche per nome o per argomento.

URL: <http://mdz1.bib-bvb.de/cocoon/reichsblatt/start.html>