Archivi tag: seconda guerra mondiale

Disponibili online documenti del Ministero della Difesa della Russia che risalgono alla Seconda guerra mondiale

Lanciato in Rete dal Ministero della Difesa russo l’archivio digitale ad accesso libero che consente di accedere a migliaia di documenti militari della Seconda guerra mondiale.

Open access electronic repository of documents

“People’s Feat in Great Patriotic War 1941-1945”

The Ministry of the Defence of the Russian Federation presents the unique open access electronic database which is filling with documents available in military archives, related to War’s operations, heoric feats and rewards of Soviet soldiers of the Great Patriotic War.
Project main objectives of the project are: to perpetuate the memory of all heroes of the War – irrespective of a rank, scales of a feat, the award status; the patriotic education of youth on military valour of fathers; and to create the documental basement for counteration to attempts of falsification of World War II history.
Creation of the open access electronic repository of records, related to the key period of modern history of a Civilization, does not have analogues by volumes, the historical and social importance, and it is an eternal monument to a great People’s Feat.

The Ministry of the Defence of the Russian Federation presents the unique open access electronic database which is filling with documents available in military archives, related to War’s operations, heoric feats and rewards of Soviet soldiers of the Great Patriotic War.Project main objectives of the project are: to perpetuate the memory of all heroes of the War – irrespective of a rank, scales of a feat, the award status; the patriotic education of youth on military valour of fathers; and to create the documental basement for counteration to attempts of falsification of World War II history.Creation of the open access electronic repository of records, related to the key period of modern history of a Civilization, does not have analogues by volumes, the historical and social importance, and it is an eternal monument to a great People’s Feat.

URL: <http://podvignaroda.mil.ru/>

Presto in Rete documenti russi della Seconda guerra mondiale

Secondo fonti russe, in occasione delle celebrazioni del 65° anniversario della vittoria della Seconda guerra mondiale che si celebrerà il prossimo 9 maggio, il Ministero della Difesa della Russia renderà disponibili in Rete documenti d’archivio del periodo della guerra.

Si parla di un patrimonio di 204.000 documenti, inclusi quelli relativi alle operazioni militari.

I primi documenti saranno presumibilmente disponibili intorno ai primi di maggio.

L’archivio digitale continuerà ad essere implementato fino al 2012.

Sul sito del Ministero della Difesa russo non sono ancora disponibili informazioni dettagliate sul progetto, ma è stata allestita una pagina dall’Ufficio Stampa – al momento ancora priva di contenuti – che potrebbe presto ospitare il link all’archivio digitale.

Riportiamo la fonte dalla quale abbiamo desunto la notizia:

Documents dating back to the first days and months of the war are expected to appear in this section of the site by the 65th anniversary of victory, celebrated on May 9th. A total of 204 thousand documents, including those concerning military operations, will become available. The electronic repository is planned to be updated with historical facts of WWII until 2012. Dometiy Zavolsky, an employee of the Russian State Archive of Social and Political History, is hopeful that all documents at the disposal of the Russian Defense Ministry will be included in the electronic archive:

“It is quite natural that the Ministry first started digitizing orders of the High Command. But it is necessary to create a full database on all soldiers of the Red Army, Navy, and Border Troops during the Second World War. Such databases have been established in all countries concerned about preserving their historical memory. And in Russia, which went through the terrible war, a similar base will be of paramount importance”.

Creators of the archive pledge to eternize the memory of all heroes of the war, regardless their ranks and awards. Visitors of the web site will be able to get acquainted with descriptions of 30 million heroic deeds of Soviet soldiers and officers. Descendants of soldiers killed in the WWII will gain direct access to copies of wartime documents. The overall weight of archive material involved will account for nearly 400 tons in paper equivalent.

Setting up an electronic repository of documents on a key period in modern history ranks second to none in size, historical and social significance. It is therefore expected to become a monument to the people’s achievements, project organizers say.

[da: The Voice of Russia via Archivalia]

Aggiornamento: i documenti sono già disponibili. Leggi qui.

Poster di propaganda nei Paesi Bassi occupati (1940-1945)

10-1

Nel 1944, attraverso le frequenze di Radio Orange, il governo olandese esiliato a Londra lanciò un appello all’intera popolazione dei territori occupati per incoraggiare la raccolta di materiale documentario relativo agli anni della guerra.

Nel 1945, dopo la liberazione, il materiale raccolto cominciò ad essere depositato presso l’Istituto olandese per la documentazione sulla guerra (Nederlands Instituut voor Oorlogsdocumentatie – NIOD), appositamente costituito allo scopo di evitare la dispersione dei documenti. Nel corso degli anni a seguire vennero depositati e catalogati  circa 5.000 manifesti del periodo dell’occupazione tedesca.

L’affissione di  manifesti negli spazi pubblici costituì un importante strumento di propaganda durante la Seconda guerra mondiale. I tedeschi dedicarono molta cura alla diffusione di poster caratterizzati da slogan incisivi e immagini efficaci per influenzare l’opinione pubblica nei paesi occupati.

La collezione digitale War posters 1940-1945 (Oorlogsaffiches 1940-1945) è curata dal Nederlands Instituut voor Oorlogsdocumentatie e dalla Koninklijke Bibliotheek e contiene la riproduzione digitalizzata, a colori, di tutti i manifesti conservati.

Dalla pagina introduttiva (disponibile in fiammingo e in inglese):

“Posters were an important propaganda medium during the second World War. During the first year of the war, German propaganda was still restrained. The posters regularly dealt with the changes effected by the war on daily life. From 1941, the German propaganda machine was in full swing, and posters encouraged the public to join the SS or to go work in GermanyNSB propaganda called for support of a National Socialist Dutch state, and the seemingly impartial Winterhulp (Winter Relief) used posters to advertise.

As Germany’s fortunes in the war diminished, the propaganda grew more sharply anti-allied and grimmer. Posters warned against allied air-raids, threatened with heavy punishment for any form of resistance and announced executions. The underground also created posters on occasion, and in London, posters were produced already in 1944 to be hung up in liberated Holland.

In Dutch East Indies, the Japanese occupying forces used posters to promote their ideal of a Great Asia”.

URL: <http://www.geheugenvannederland.nl/?/en/collecties/oorlogsaffiches_1940-1945>

Leggi anche:

>> Poster della Prima e della Seconda guerra mondiale

Films from the Home Front: scene di vita inglese durante la Seconda guerra mondiale

topbanner1

Il progetto britannico Films from the Home Front raccoglie una collezione di filmati che testimoniano la vita dei civili inglesi durante la Seconda guerra mondiale. Sono presenti filmati amatoriali, cinegiornali, documentari ufficiali.

I filmati sono stati suddivisi in 12 sezioni tematiche:

> Preludio alla guerra: le anticipazioni del conflitto

> I bambini in tempo di guerra

> Il contributo dei civili (Civilian Services)

> La Home Guard: i civili difendono il fronte interno

> Momenti di coesione sociale: vita di comunità

> Rifugiati e profughi

> Scene di vita domenstica

> L’industria in tempo di guerra

> Manifestazioni e cortei

> Il ruolo delle donne sul fronte interno

> Le celebrazioni della vittoria nle 1945

> Il dopoguerra e la ricostruzione


URL: <http://www.movinghistory.ac.uk/homefront/index.html>

Censimento delle fonti per la storia della Repubblica sociale italiana

8

Il 4 dicembre 2008, nell’ambito della scuola di archivistica dell’Archivio di Stato di Milano, è stato presentato il Censimento delle fonti per la storia della Repubblica sociale italiana, promosso e curato dalla Fondazione Istituto per la storia dell’età contemporanea – Isec. 

“Il Censimento delle fonti per la storia della Repubblica Sociale Italiana è stato progettato in considerazione della dispersione dei documenti della Repubblica avvenuta al momento della sua sconfitta.
Il Censimento è stato effettuato presso gli Archivi di Stato locali, presso gli Istituti per la storia della Resistenza e presso altri enti che hanno prestato la loro collaborazione.
Al momento esso presenta la massima parte dei fondi documentari conosciuti, relativi agli organi dello Stato fascista repubblicano, al Partito Fascista Repubblicano nonché alle sue organizzazioni – soprattutto quelle militari.
Al Censimento si affianca la bibliografia La stampa della RSI 1943-1945 curata da Marco Borghi, Fondazione ISEC e Guerini ed., Milano 2006″.

URL: <http://www.fondazioneisec.it/rsi/>

Un sito francese dedicato a Charles de Gaulle

Segnaliamo un sito dedicato a Charles de Gaulle, frutto del lavoro della Fondation Charles de Gaulle con il sostegno economico del Ministero francese dell’educazione e della ricerca.

Il sito si articola in varie unità didattiche e informative ed è pensato principalmente per i docenti e gli alunni del ciclo di studi superiore della scuola francese.

URL: <http://www.de-gaulle-edu.net>

I documenti diplomatici italiani (1. gennaio – 22 maggio 1939)

Disponibile gratuitamente in rete il volume pubblicato nel 2006 dalla Libreria dello Stato (Istituto poligrafico e zecca dello Stato):

ico_pdf I documenti diplomatici italiani. Ottava serie: 1935 – 1939. Vol. XI (1. gennaio – 22 maggio 1939). – 1064 p.  (3 MB)

“Questo volume, undicesimo della serie ottava, racchiude il materiale relativo al periodo che dal 1. gennaio giunge al 22 maggio 1939, giorno in cui è sottoscritta l’alleanza italo-tedesca nota come Patto d’Acciaio. Viene così completata la serie ottava con la saldatura al volume XII, il primo della raccolta ad essere pubblicato nel lontano 1952.

La distruzione dello Stato cecoslovacco, a metà marzo, è l’avvenimento più importante di questo periodo, per la gravità della crisi cui dà luogo e, ancor più, per la sua rilevanza in quella catena di fatti che porta allo scoppio della seconda guerra mondiale”.

URL: <http://www.bv.ipzs.it/bv-pdf/0061/MOD-VP-06-1-25_501_1.pdf>

Poster della Prima e della Seconda guerra mondiale

La collezione digitale della University of North Texas (Rare Book & Texana Collections) include una raccolta di oltre 600 manifesti originali che risalgono alla Prima e alla Seconda guerra mondiale.

La raccolta di poster risalenti alla Grande Guerra comprende manifesti di propaganda affissi negli Stati Uniti e in Francia; la raccolta relativa alla Seconda guerra mondiale comprende solo manifesti affissi negli Stati Uniti.

Tutti i poster della collezione sono stati digitalizzati e sono disponibili in Rete gratuitamente. 

Poster della Prima guerra mondiale

Poster della Seconda guerra mondiale

URL: <http://digital.library.unt.edu/browse/department/rarebooks/wwpc/>

Leggi anche:

>>  Manifesti di propaganda nei Paesi Bassi occupati (1940-1945)

Processo di Norimberga: documenti digitalizzati

   “Processo di Norimberga” è il nome comunemente usato per indicare due distinti gruppi di processi ai nazisti coinvolti nella seconda guerra mondiale e nell’olocausto. I processi si tennero dal 1945 al 1949 nel Palazzo di Giustizia di Norimberga (Nürnberg), l’unica corte tedesca abbastanza grande che non fosse stata distrutta dai bombardamenti alleati.

Il primo e più famoso di questi processi fu il Processo ai principali criminali di guerra davanti al Tribunale Militare Internazionale (IMT), che giudicò gli alti gerarchi nazisti catturati o ancora ritenuti in vita. Il secondo gruppo, comprendente 12 processi a carico di altri criminali di guerra, venne celebrato da corti militari statunitensi. Si ricorda, tra essi, il famoso Processo ai dottori.

La Biblioteca di Giurisprudenza di Harvard (Harvard Law School Library) custodisce circa un milione di pagine di documenti relativi al Processo di Norimberga. E’ stato avviato un progetto di digitalizzazione di tutto il materiale ivi conservato.

URL: <http://nuremberg.law.harvard.edu/>

Scatti clandestini nei Paesi Bassi occupati (1940-1945)

   Segnaliamo una bella collezione di 4.738 fotografie che testimoniano le condizioni di vita in Olanda durante l’occupazione tedesca. Si tratta di istantanee scattate clandestinamente, spesso a rischio della vita degli stessi operatori e delle persone ritratte nelle foto.

La collezione, gestita dal Nederlands fotomuseum di Rotterdam, nasce da un lungo lavoro preparatorio che nel 1995 portò alla pubblicazione di un volume a stampa intitolato De illegale camera 1940-1945. Nederlandse fotografie tijdens de Duitse bezetting (La macchina fotografica clandestina 1940-1945. Fotografia olandese durante l’occupazione tedesca), di Veronica Hekking e Flip Bool.

La collezione è navigabile attraverso una maschera di ricerca o per scorrimento liste (nome dei fotografi, luoghi, soggetti fotografati).

Qui il link alla pagina introduttiva.

Exilpresse digital: la stampa degli esuli tedeschi (1933-1945)

   Exilpresse digital. Deutsche Exilzeitschriften 1933-1945 è un progetto di digitalizzazione promosso dalla Deutsche Nationalbibliothek che raccoglie e offre in libero accesso giornali, riviste e fogli d’informazione stampati dagli esuli tedeschi in Europa nel periodo che va dal 1933 al 1945.

Qui l’elenco delle riviste digitalizzate:

  • Acht-Uhr-Abendblatt
  • Das andere Deutschland
  • Aufbau
  • Das blaue Heft
  • Der deutsche Schriftsteller
  • Der deutsche Weg
  • Freie deutsche Kultur
  • Freie Kunst und Literatur
  • Europäische Hefte
  • Gelbe Post
  • Gemeindeblatt Berlin
  • Gemeindeblatt der Jüdischen Kultusgemeinde
  • Internationale Literatur
  • The Jewish Voice of the Far East
  • Jüdische Revue
  • Kunst und Wissen
  • La otra Alemania
  • Neuer Vorwärts
  • Ordo
  • Orient
  • Pariser Tageblatt
  • Pariser Tageszeitung
  • Pem’s personal Bulletins
  • Das Reich
  • Sozialistische Warte
  • Die Tribüne
  • Über die Grenzen
  • Zeitschrift für freie deutsche Forschung
  • Die Zeitung

Per visualizzare le immagini occorre selezionare una delle riviste dal menu a tendina e aprire, una alla volta, le pagine del numero prescelto. 

URL: <http://deposit.d-nb.de/online/exil/exil.htm>

  E’ disponibile una presentazione dettagliata del progetto (file pdf).