Tag Archives: Archivi di Stato

Antenati: gli archivi per la ricerca anagrafica

Antenati_1

Il Portale Antenati,promosso e curato dalla Direzione Generale per gli Archivi, nasce dall’esigenza di rendere disponibile l’enorme patrimonio documentario esistente negli Archivi di Stato per condurre ricerche anagrafiche e genealogiche, finalizzate alla ricostruzione della storia di famiglie e di persone, ma anche alla storia sociale in senso lato. Attraverso il Portale è infatti possibile sfogliare a video milioni e milioni di immagini di registri di anagrafe e di stato civile, trovare nomi di persona presenti negli atti, ottenere informazioni sulle fonti.

Leggi la pagina di presentazione:

In linea con altri portali di carattere nazionale sulla storia familiare, promossi in numerosi paesi, il Portale SAN-Antenati nasce dall’esigenza di organizzare e rendere disponibile l’enorme patrimonio documentario degli atti di stato civile esistente negli Archivi di Stato per condurre ricerche anagrafiche e genealogiche, finalizzate alla ricostruzione della storia di famiglie e di persone, ma anche alla storia sociale in senso lato. Grazie a una convenzione stipulata con FamilySearch International nel 2011 da Luciano Scala, Direttore Generale per gli Archivi, obiettivo del Portale è quello di pubblicare progressivamente milioni e milioni di immagini di registri di stato civile (parte delle quali sono convertite da microfilm eseguiti negli Archivi di Stato dalla Genealogical Society of Utah a partire dalla metà degli anni Settanta del secolo scorso, e parte sono di nuova acquisizione), per fare ricerche sfogliando gli atti a video, nella sezione Sfoglia i registri. Ciascuna immagine è corredata dalla rispettiva descrizione archivistica che riporta il nome dell’istituto che conserva la fonte, il fondo, la tipologia dell’atto (nati, matrimoni, morti e relativi allegati), la località, la data, il numero progressivo di registro o di busta quando esistente.

Parallelamente il Portale prevede la progressiva indicizzazione dei nomi di persona presenti sui singoli atti nella sezione Trova i nomi. La banca dati dei nomi si svilupperà per tappe successive che prevedono anche la partecipazione degli utenti del Portale su base volontaria, scrivendo a redazione.antenati@beniculturali.it .

Gli interessati possono acquisire ulteriori informazioni nella sezione Il territorio e le fonti che elenca i fondi di stato civile conservati presso i singoli Istituti. Nella stessa sezione sono segnalate inoltre le fonti della leva militare, parimenti utili alle ricerche anagrafiche e genealogiche, sulle quali vari Archivi di Stato negli ultimi anni hanno costruito banche dati, sia consultabili on line, sia a uso interno delle sale studio, dove gli interessati possono trovare assistenza qualificata per sviluppare ulteriormente la loro ricerca estendendola ad altre risorse seriali, come gli archivi notarili, catastali, ecc.
Altre informazioni utili per la ricerca:

>> Come fare ricerche anagrafiche e genealogiche

>> Le fonti documentarie degli Archivi di Stato per le ricerche anagrafiche e genealogiche

Repertori archivistici non editi degli Archivi di Stato e delle Soprintendenze archivistiche

Una sezione specifica della Biblioteca Digitale del sito dell’ICAR – Istituto centrale per gli archivi offre un accesso unificato e integrato al patrimonio degli strumenti di ricerca non editi prodotti dagli istituti archivistici italiani.

A tal fine è stata effettuata una ricognizione degli inventari realizzati da ciascuno istituto archivistico e già disponibili online su SIAS e sui siti dei singoli Archivi e delle Soprintendenze archivistiche.

Si tratta di circa 2.600 repertori tra inventari (sommari ed analitici), guide, elenchi e base dati realizzati dagli istituti archivistici e disponibili in passato solo in formato cartaceo nelle sale di studio.

>>  consulta i  Repertori archivistici non editi degli Archivi di Stato

>>  consulta i  Repertori archivistici non editi a cura delle Soprintendenze archivistiche

Gli archivi italiani durante la seconda guerra mondiale

E’ stato appena pubblicato nella biblioteca digitale della Direzione generale per gli Archivi l’interessante volume della collana “Quaderni della Rassegna degli Archivi di Stato”:

Elvira Gencarelli, Gli archivi italiani durante la seconda guerra mondiale, Roma 1979  (pp. VIII, 240).

L’autrice ha raccolto e vagliato le testimonianze relative alle vicende subite dal patrimonio archivistico italiano durante la seconda guerra mondiale e condotto un’indagine sommaria sui documenti prodotti negli anni del conflitto.

La parte più consistente del lavoro è costituita dalla pubblicazione di un’ampia scelta di documenti conservati nella quasi totalità presso l’Archivio centrale dello Stato e compresi tra il 25 luglio 1943, quando la caduta del regime fascista rese evidente la crisi dello Stato e delle istituzioni, ed i primi mesi del 1946, in cui si concluse la fase operativa del rientro a Roma degli archivi delle amministrazioni centrali trasferiti al Nord.

Indice

I. FONTI E STORIA DEGLI ARCHIVI

Le fonti conservate nell’Archivio Centrale dello Stato

La ‘cesura’ dell’8 settembre ed i suoi riflessi nelle fonti documentarie

Le fonti conservate negli Archivi di Stato

Storia degli archivi: dal 25 luglio 1943 al 25 aprile 1945

II. DOCUMENTI

III. IL RAPPORTO FINALE SUGLI ARCHIVI

Indice sommario dei documenti

Indice dei nomi di persona

Indice dei nomi di luogo

URL: <http://www.archivi.beniculturali.it/DGA-free/Quaderni/Quaderno_50.pdf>

Gli archivi dei partiti politici italiani

Tra le pubblicazioni degli Archivi di Stato scaricabili gratuitamente (vedi l’elenco completo sul sito della Direzione generale degli Archivi) segnaliamo:

Gli archivi dei partiti politici. Atti dei seminari di Roma, 30 giugno 1994, e di Perugia, 25-26 ottobre 1994, Roma 1996, pp. 420 (Saggi, 39)

 Scarica il volume (7,4 MB)

Protagonisti indiscussi della vita politica italiana negli ultimi cinquanta anni, i partiti politici hanno attraversato una crisi che in molti casi ha messo in dubbio la sopravvivenza dei loro archivi, di grande importanza per lo studio dei partiti in quanto centri di aggregazione e socializzazione e per la storia contemporanea. Dall’interesse di archivisti e studiosi per queste fonti hanno avuto origine i due incontri di lavoro, svoltisi a pochi mesi di distanza, dei quali il volume pubblica gli atti, con la cura redazionale di Manuela Cacioli.

Nel 1996 si è svolto a Roma un terzo seminario, dedicato a Gli archivi storici dei partiti politici europei, i cui atti sono stati pubblicati nella collana «Quaderni della Rassegna degli Archivi di Stato, 94».

***

Indice del volume:

Per una storia dei partiti nell’Italia repubblicana. Forma-partito, organizzazione della rappresentanza e identità nazionale. Le fonti e gli strumenti (Roma, 30 giugno 1994)

  • Mario Serio, Vincenzo Cappelletti, Saluti
  • Pietro Scoppola, Introduzione
  • Maurizio Ridolfi, Storia dei partiti e storia della politica per l’Italia contemporanea. Temi e fonti per un approccio comparativo
  • Angelo Ventrone, La storia dei partiti alle origini della Repubblica: le fonti “invisibili”
  • Lucia Principe, L’azione della Soprintendenza archivistica per il Lazio per gli archivi dei partiti politici
  • Linda Giuva, L’archivio del Partito comunista italiano
  • David Bidussa, Carte di dirigenti e archivi di organizzazione
  • Stefano Caretti – Daniela Rava, L’Archivio del socialismo italiano. Profilo storico
  • Carlo Dané, Gli archivi della Democrazia cristiana
  • Giuseppe Parlato, Gli archivi delle destre
  • Giancarlo Tartaglia, Gli archivi del Partito repubblicano
  • Beatrice Rangoni Machiavelli, Gli archivi del Partito liberale
  • Antonio Parisella, Fonti pubbliche, fonti private, fonti dei partiti
  • Giuliana Limiti, Salvaguardia della tradizione storico-politica italiana
  • Annalisa Zanuttini, Gli archivi dei gruppi parlamentari della Sinistra indipendente. Una recente acquisizione dell’Archivio centrale dello Stato
  • Paola Puzzuoli, Archivi di personalità e fonti pubbliche per la storia dei partiti conservati presso l’Archivio centrale dello Stato
  • Concetta Argiolas, L’Archivio storico dell’Istituto Luigi Sturzo
  • Lucia Zannino, Fonti per una storia dei partiti e dei movimenti nell’Archivio della Fondazione Lelio e Lisli Basso-Issoco
  • Gabriella Fanello, L’archivio radicale
  • Alfonso Isinelli – Vincenzo Marco, L’archivio della Fondazione Pietro Nenni
  • Marco Grispigni, Gli archivi dei movimenti e dei partiti della nuova sinistra
  • Gabriella Nisticò, Il progetto “Archivi del Novecento”. Rete di archivi e integrazione di fonti

La politica in periferia: gli archivi dei partiti politici (Perugia, 25-26 ottobre 1994)

  • Luigi Londei, Prefazione
  • Gabriella Fanello, La memoria della politica in periferia
  • Maria Rosaria Celli Giorgini, Archivi dei partiti politici in Emilia-Romagna: primi esiti di una ricognizione in corso
  • Claudio Torrisi, Per una rassegna degli archivi dei partiti politici in Sicilia
  • Diego Robotti, Gli archivi della politica in Piemonte
  • Emilio Capannelli, La situazione degli archivi dei partiti politici in Toscana
  • Giovanna Giubbini, Gli archivi dei partiti politici in Umbria
  • Fabrizia Trevisan, Primi risultati di un’indagine bibliografica per la storia dei partiti politici in Umbria
  • Elvira Gerardi, Archivi di partiti e di personalità politiche conservati a Roma
  • Fiorella Amato, Potenzialità di intervento per la salvaguardia e la consultabilità degli archivi politici in Campania
  • Alfio A. Seminara, L’archivio della Federazione provinciale del Pci di Cosenza (1950-1980): un tentativo di riordinamento e inventariazione
  • Mario Squadroni, L’archivio del Comitato provinciale di Perugia della Democrazia cristiana: primi risultati di un riordinamento in corso
  • Rossella Santolamazza, Il riordinamento e l’inventariazione dell’archivio della Federazione provinciale del Pci di Perugia
  • Luciano Boccalatte, Nota sui fondi di partito nell’Archivio dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea: il fondo Partito d’azione e il fondo Pli
  • Siriana Suprani, L’archivio del Pci all’Istituto Gramsci Emilia-Romagna
  • Antonio Dentoni-Litta, Gli archivi delle personalità politiche
  • Mario Tosti, Fra storia e politica: gli archivi della Dc in Umbria
  • Andrea Maori, L’archivio di alcuni radicali perugini
  • Grazia Marcialis, I documenti dei partiti e movimenti politici negli archivi dell’Istituto milanese per la storia della Resistenza e del movimento operaio
  • Valeria Mosca – Daniela Siccardi, Due situazioni archivistiche opposte: gli archivi Carlo Donat-Cattin e Giuseppe Brusasca
  • Marco Scavino, Il fondo Marcello Vitale del Centro studi Piero Gobetti di Torino
  • Irma Paola Tascini, Gli archivi dei partiti politici: situazione attuale e prospettive
  • Tavola rotonda: Clara Cutini, Felicita De Negri, Antonio Dentoni-Litta, Gabriella Fanello, Linda Giuva, Luigi Londei, Antonio Parisella, Giuseppe Parlato, Diego Robotti, Lucia Salvatori Principe

E’ online la Guida generale degli Archivi di Stato italiani

“La Guida generale degli Archivi di Stato italiani descrive in maniera organica e secondo criteri uniformi tutti i fondi archivistici conservati presso l’Archivio centrale dello Stato e gli Archivi di Stato istituiti in ogni capoluogo di provincia – con le eventuali Sezioni dipendenti.

La documentazione prodotta dalle istituzioni statali è inquadrata nell’ambito di periodizzazioni storiche: Antichi regimi, Periodo napoleonico, Restaurazione, Regno d’Italia poi Repubblica italiana.

I Catasti, gli Archivi notarili e la documentazione prodotta da enti pubblici e istituzioni private e religiose, da famiglie e persone sono raggruppati per tipologie.

Il sistema Guida generale, oltre alla descrizione analitica dei singoli Soggetti produttori cui risultano intestati i fondi, include un profilo istituzionale generale di riferimento per quei Soggetti produttori retti da una normativa comune o afferenti ad una medesima tipologia: si tratta in prevalenza di uffici periferici dello Stato, ma anche di alcune tipologie di enti pubblici e alcune tipologie di documenti, quali ad esempio lo Stato civile; tali profili (o schede-repertorio) sono stati introdotti per tutti i Soggetti produttori a normativa comune del periodo preunitario, ma risultano completi a partire dagli Stati del Periodo napoleonico fino alla Restaurazione inclusa.
Sia i soggetti produttori che i profili istituzionali sono inquadrati in un contesto istituzionale-archivistico – cui si accede da una interfaccia grafica collegata a un puntuale contesto istituzionale-storico – che consente di presentare organicamente gli organi centrali e quelli locali o periferici degli Stati italiani nel corso dei secoli.

Vengono oggi resi pubblici i dati relativi a tutto il periodo preunitario su scala nazionale e si prevede l’immissione dell’intero patrimonio informativo, con opportuni aggiornamenti, entro la prima metà del 2010″.

URL: <http://guidagenerale.maas.ccr.it/HAPConsole.aspx?AspxAutoDetectCookieSupport=1>

Rassegna degli Archivi di Stato (2000-2007) e Quaderni della Rassegna scaricabili gratis in PDF

archivi

Sul sito del Ministero dei beni e le attività culturali – Direzione generale per gli archivi è possibile scaricare le ultime annate della rivista Rassegna degli Archivi di Stato (dal 2000 al 2007) e alcuni Quaderni della Rassegna degli Archivi di Stato.

:::

Elenco dei numeri dei Quaderni della Rassegna degli Archivi di Stato disponibili gratuitamente:

76.

Guida agli archivi della Fondazione Istituto Gramsci di Roma, a cura di Linda Giuva. Guida agli archivi degli Istituti Gramsci, a cura di Patrizia Gabrielli e Valeria Vitale, Roma 1994, pp. XXXVIII, 290.
(pubblicazione presente nel sito della Fondazione Istituto Gramsci, cliccare voce Archivio in menu sinistra, quindi Guida agli archivi)


80.

ANTONELLA GIOLI, Monumenti e oggetti d’arte nel Regno d’Italia. Il patrimonio artistico degli enti religiosi soppressi tra riuso, tutela e dispersione. Inventario dei <Beni delle corporazioni religiose> 1860-1890, Roma 1997, pp. 318 (dimensione file 1,7 Mb)


85.

ASSOCIAZIONE ARCHIVISTICA ECCLESIASTICA, Guida degli Archivi diocesani d’Italia, III, a cura di VINCENZO MONACHINO, EMANUELE BOAGA, LUCIANO OSBAT, SALVATORE PALESE, Roma 1998, pp. 416 (dimensione file 0,9 Mb)


92.

Archivio di Stato di Trieste RCHIVIO DI STATO DI TRIESTE, Inventario dell’Archivio di Igino Brocchi, 1914-1931, coordinato con Le carte Volpi dell’Archivio centrale dello Stato, a cura di PIERPAOLO DORSI, prefazione di GIAN CARLO FALCO, Roma 2000, pp. XXIV, 202. (dimensione file 0,5 Mb)


95.

Le biblioteche d’archivio. Atti della giornata di studi, Roma, 24 febbraio 1999, a cura di Serena Dainotto, Roma 2001, pp. 196 (dimensione file 1,7 Mb)


97.

Archivio di Stato di Ancona, Suppliche al Comune di Ancona (sec. XVI). Inventario, a cura di Gianni Orlandi, Roma 2001, pp. 214, tavole (dimensione file 1,2 Mb)


99.

ARCHIVIO STORICO CAPITOLINO, I pubblici spettacoli a Roma (1848-1870). Inventario, a cura di ANGELO MARIA MONTANO, Roma 2001, pp. 108, ill. (dimensione file 0,9 Mb)


100.

Guida agli Archivi dell’Unione Donne Italiane, introduzione [di] MARISA OMBRA, Roma 2002, pp. 160 (dimensione file 0,4 Mb)


101.

Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea, Cittadinanza. Individui, diritti sociali, collettività nella storia contemporanea. Atti del convegno annuale SISSCO, Padova, 2-3 dicembre 1999, a cura di Carlotta Sorba, Roma, 2002, pp. VIII 232 (dimensione file 1,1 Mb)


102.

Manoscritti ebraici nell’Archivio di Stato di Pesaro. Catalogo con riproduzione del Mahazor francese di Pesaro, a cura di HILLEL M. SERMONETA e PIER FRANCESCO FUMAGALLI, introduzione di GIANFRANCO RAVASI, Roma 2002, pp. 122, t.f.t (dimensione file 1,1 Mb)


106.

Il Carteggio Marcovaldi (1401-1437) nell’Archivio di Stato di Prato. Inventario, a cura di Paola Pinelli, Roma 2006, pp. 158. (dimensione file 1,3 Mb)


107.

L’archivio di Giovanna Zangrandi. Inventario a cura di Myriam Trevisan, Roma 2005, pp. 174. (dimensione file 0,9 Mb)


108.

L’Archivio di Gianna Manzini. Inventario, a cura di Cecilia Bello Minciacchi, Clelia Martignoni, Alessandra Miola, Sabina Ciminari, Anna Cucchiella, Giamila Yehya, Roma 2006, pp. 376 (dimensione file 0,95 Mb)


109.

Archivio Marino Raicich. Inventario, a cura di Daniele Mazzolai, presentazione di Stefano Moscadelli, Roma 2007, pp. 346 ill. (pubblicazione divisa in 2 file: dimensione file 4,5 Mb, dimensione file 5,2 Mb)