Archivi categoria: Riviste e quotidiani digitalizzati, e-journal

EPOCA – Emeroteca politica e culturale antifascista

Adunata

L’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia “Ferruccio Parri” (INSMLI), riconosciuto giuridicamente con legge 16 gennaio 1967 n. 3, è nato nell’aprile del 1949 per iniziativa dei Comitati direttivi degli Istituti storici del Piemonte, della Lombardia e della Liguria, sotto la presidenza di Ferruccio Parri. L’Istituto è un sistema federativo paritario degli Istituti e degli Enti associati (art. 1 dello Statuto). Attualmente sono associati 65 istituti operanti sul territorio nazionale, che sviluppano attività di documentazione, di ricerca e di servizi alla scuola.

L’Istituto da 50 anni svolge una notevole e articolata attività di ricerca sulla storia del Novecento italiano ed europeo, e dal 2001 è Agenzia Formativa accreditata presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica con il quale è in vigore una convenzione per la formazione e l’aggiornamento dei docenti. Affianca la ricerca con una serie di servizi qualificati, rivolti a un’utenza di studiosi, ricercatori, docenti e studenti. Fra i servizi segnaliamo i seguenti settori: la biblioteca, l’archivio, la pubblicazione di una rivista altamente specializzata, la didattica.

Con l’adesione all’Emeroteca Digitale della Biblioteca Nazionale Braidense (>> leggi questo post) l’INSMLI intende rendere progressivamente fruibili al pubblico i suoi fondi di stampa periodica politica e culturale pubblicati a partire dagli anni Venti dello scorso secolo. In particolare il progetto comprende periodici e riviste di rara reperibilità usciti tra le due guerre, prodotti dall’emigrazione politica antifascista all’estero e da intellettuali o da organizzazioni politiche e sindacali antifasciste in Italia e stampa resistenziale, ma si estende anche a talune testate del ventennio e della RSI di particolare rilievo culturale. Significative le testate provenienti dai fondi di periodici appartenuti al giornalista Carlo a Prato (1895-1961), esponente dell’emigrazione antifascista legato al mondo della diplomazia italiana del primo dopoguerra e a Ettore Tibaldi (1887-1968), presidente della Giunta provvisoria di governo della Repubblica partigiana dell’Ossola.

Il progetto è destinato ad allargarsi alla stampa degli anni della Costituente, della ricostruzione post-bellica e della Repubblica.

I documenti sono distribuiti nel formato open source DjVu, per visualizzarli è necessario installare il plug-in.

 

URL: <http://emeroteca.braidense.it/progetti/epoca.php>

Giornali illustrati d’arte e di satira dell’Ottocento e del Novecento

ragazza che legge

Mabel Dearmer («Pan», 1895)

L’Università di Heidelberg ha digitalizzato e reso disponibili online circa 100 giornali storici illustrati pubblicati in Europa nell’Ottocento e nei primi anni del Novecento.

Qui la presentazione del progetto in lingua inglese (>> vai alla pagina):

«Due to its focus on “European Art” Heidelberg University Library holds a major collection of historical art journals.

Within the context of the project “The European Perspective: Digitization and subject cataloguing of illustrated art and satire periodicals of the 19th and early 20th century” which started on 1st August 2013 about 20 European art and satire journals are currently digitized and made available online. The aim is not only to allow free digital access to these eminent historical resources but also to achieve an in-depthsubject cataloguing of texts and images.

The indexing of French and English caricatures dating from 1841 to 1872 and from 1894 to 1914 offers a “European perspective” on important historical events that were meaningful and formative for Europe, such as the revolutions of 1848, the Franco-Prussian War and the preliminary events leading up to the First World War. Furthermore the illustrations mirror the sociological changes of their time as well as the development of styles in caricature.The project is supported by the German Research Foundation(DFG) for the duration of two years.

In the course of the project “Digitization and subject-cataloguing of illustrated art and satire periodicals of the 19th and early 20th century” which ended in July 2013 and which was also supported by DFG, 45 German and French art journals were digitized and indexed.

Apart from these third-party-funded activities further art and satire magazines are digitized, thus 100 journals are currently made available online by Heidelberg University Library.

An alphabetical list of all periodicals as well as a summary organized by year of publication can be found here».

URL: <http://artjournals.uni-hd.de/>

Emeroteca digitale della Puglia

Terra di Puglia

La collezione Emeroteca digitale della Puglia comprende circa 900 testate di periodici posseduti dalle biblioteche pugliesi.

Lo scopo è quello di presentare una selezione di periodici stampati in Puglia  o comunque attinenti il territorio pugliese – pubblicati nel periodo che va dagli inizi del 1800 fino alla metà del 1900, con alcune eccezioni che si spingono fino agli anni 2000.

Tra le riviste disponibili troviamo la storica testata stampata dal tipografo Vecchi Rassegna pugliese di scienze, lettere ed arti, la Rassegna tecnica pugliese (organo del Collegio degli ingegneri e degli architetti pugliesi), la Rivista di giureprudenza, il Giornale delle Puglie, il Giornale del Regno delle Due SiciliePuglia rossa (organo della federazione socialista di Terra di Bari), il giornale umoristico Fanfulla.

Numerosi sono i periodici di interesse locale come L’IrideFavillaAltamura,La SferzaIl circondario di BarlettaNoci gazzettinoIl RubastinoIl faro di Vieste, il Gazzettino Dauno, il Giornale dell’Intendenza di Capitanata, l’Asso di bastone.

Si segnalano anche diversi periodici napoletani, tra cui Poliorama pittorescoIl LuciferoIl Monitore napolitano, posseduti dalle biblioteche pugliesi e presenti nella collezione.

La collezione non è ancora completa, seguiranno aggiornamenti.

URL: <http://www.internetculturale.it/opencms/opencms/it/collezioni/collezione_0111.html>

La Biblioteca Digitale dello Sport

Sport

Nel dicembre del 2007 fu avviata una sperimentazione (>> leggi questo post) per rendere disponibili attraverso internet i periodici custoditi all’interno delle Biblioteca Sportiva Nazionale del CONI -Comitato olimpico nazionale italiano.

Il primo intervento di digitalizzazione, effettuato negli anni 2005/2006, grazie alla convenzione con il Ministero per i beni e le attività culturali ed alla adesione al Servizio bibliotecario nazionale, ha previsto la scansione di circa 105.000 pagine riferite alle annate dal 1928 al 1944 del quotidiano sportivo Il Littoriale.

Il progetto è poi proseguito con nuove acquisizioni, in particolare con la digitalizzazione di alcune delle opere del Fondo antico e di annate di rare riviste storiche pubblicate tra la seconda metà dell’800 e i primi decenni del ‘900.

Elenco dei documenti digitalizzati (>> per la consultazione vai alla maschera di ricerca):

* Ala d’Italia (1940)
* Alfaromeo: tutte le vetture dal 1910 (1978)
* Almanacco dello Sport (1914)
* Annuario Italiano Giuoco del Calcio (1929; 1932)
* Annuario Sportivo (1907)
* Automobile, L’ (1939)
* Arts acadamiques. Equitation, escrime, danse, et art de nager (1786)
* Automobilismo romano: mensile di informazione dell’Automobile Club di Roma (1961)
* Bollettino mensile d’informazioni della sede prov. di Roma (1936; 1945)
* Calcio illustrato, Il (1938)
* Centauro, Il (1938)
* Ciclismo d’Italia (1934)
* Circuito di Roma (1928)
* Colymbetes sive de arte natandi (1538)
* Corriere dello sport (1943-1962; 1964; 1966-1972)
* Corriere dello sport del lunedì (1946; 1948)
* Crociera aerea del decennale (1933)
* Domenica sportiva, La (1918; 1933)
* Educazione dell’utente della strada (1930)
* Gente nostra (1935)
* Ginnasta, Il (1907-1908; 1938)
* Ginnastica, La (1868-1869)
* Gioventù Fascista (1931)
* Golf (1934-1935)
* Gran sport (1929)
* Guida igienica pei bagni di mare : con appendice indicante i principali stabilimenti (1862)
* Il nuoto : manuale illustrato da 139 incisioni (1898)
* Il nuoto secondo la scienza e secondo la pratica (1891)
* L’Art de nager (1786)
* L’Uomo galleggiante o sia l’arte ragionata del nuoto (1744)
* La educazione geniale del corpo – passeggiata, nuoto, remo, vela, danza, velocipede, alpinismo (1894)
* Lettura sportiva, La (1911)
* Littoriale della domenica, Il (1942; 1944)
* Littoriale, Il (1928-1942; 1944)
* Littoriali, I (1932)
* Manuale di ginnastica per gl’insegnanti nei giardini d’infanzia e nelle scuole elementari (1879)
* Milizia sportiva, La (1936-1939)
* Mille miglia – Coppa Franco Mazzotti (1949)
* Motore e l’automobilismo, Il (1940)
* Notiziario CSAI (1973; 1981)
* Nuvolari: l’asso della velocità (1933)
* Olimpiade 1960 – giochi della XVII olimpiade (1960)
* Opera nova de Achille Marozzo (1536)
* PNF Bollettino della G.I.L. (1937-1939)
* PNF Foglio d’ordini (1938)
* PNF Foglio di disposizioni (1938)
* Pugilatore, Il (1940)
* Rugby (1934)
* Scherma italiana, La (1912-1915)
* Settestrade: mensile per l’automobilista (1966)
* Sport fascista, Lo (1928-1930; 1933)
* Sport illustrato, Lo (1913-1915; 1937)
* Stadio (1943)
* Stampa sportiva, La (1903-1904; 1911)
* Tutti gli sports (1926; 1928-1929; 1933)
* Tutti in automobile (1929-1930)

URL: <http://dlib.coninet.it/>

Media History Digital Library: riviste storiche di cinema, radio, televisione

photoplay_cover

Media History Digital Library è una collezione digitale che raccoglie le riproduzioni ad alta definizione di oltre 800.000 pagine di riviste dedicate al cinema, alla radio e alla televisione pubblicate tra il 1903 e il 1995, oltre ad alcuni libri.

Sono presenti riviste in lingua inglese (The Film Daily, Variety, Moving Picture World, The Radio Annual, Movie Makers e molte altre), francese (Cine-Journal, La Cinématographie française, Cinéa), tedesco (Film-Magazin, Filmland), spagnolo (Cine-Mundial, Mensajero Paramount), italiano.

I documenti italiani per il momento disponibili sono la rivista Cinema (i fascicoli che vanno dall’ottobre 1939 al giugno 1940, per un totale di 692 pagine) e il libro di Pietro Antonio Gariazzo, Il teatro muto (Torino, Lattes 1919).

I fascicoli digitalizzati si possono consultare accedendo all’apposita piattaforma di ricerca Lantern (URL: <http://lantern.mediahist.org>).

Dalla pagina di presentazione del progetto:

“We are a non-profit initiative dedicated to digitizing collections of classic media periodicals that belong in the public domain for full public access. The project is supported by owners of materials who loan them for scanning, and donors who contribute funds to cover the cost of scanning. We have currently scanned over 800,000 pages, and that number is growing”.

URL: <http://mediahistoryproject.org/>

Fonti e ricerche da Archivi e Biblioteche italiani

DHI

La rivista Quellen und Forschungen aus den italienischen Archiven und Bibliotheken (QFIAB) è una rivista pubblicata dall’Istituto Storico Germanico che vanta una tradizione più che centenaria e ha dato importanti impulsi alla storiografia.

Per dare maggiore visibilità ai risultati  delle ricerche pubblicate nel corso degli anni viene proposta ora la retroconversione in formato digitale della rivista. L’impresa è in corso di realizzazione in accordo con la casa editrice Walter DeGruyter (Max Niemeyer) e in cooperazione con la Bayerische Staatsbibliothek di Monaco che ha grande esperienza in questo campo.

I volumi della rivista sono già in parte liberamente accessibili sul sito perspectivia.net:

[sono disponibili tutti i volumi fino al QFIAB 55/56 (1976)]

URL: <http://www.perspectivia.net/content/publikationen/qfiab>

Storia dell’Istria e della Dalmazia: giornali storici online

donna-istria-dalmazia

Segnaliamo il bel post di Klaus Graf pubbicato sul blog Archivalia per festeggiare l’ingresso della Croazia nell’Unione europea, dove vengono elencati siti di approfondimento sulla storia e la cultura croata.

Prendendo spunto da alcune delle risorse citate, riportiamo un elenco di giornali storici digitalizzati pubblicati in lingua italiana in Istria e Dalmazia tra il 1806 e il 1938:

Bullettino di archeologia e storia Dalmata  (1878-1892)

Il Regio Dalmata = Kraglski Dalmatin  (1806-1810)

L’Azione  (1919-1921)

Corriere Istriano  (1934-1938)

Il Giornaletto di Pola  (1900-1906)

Il Popolano dell’Istria  (1850-1851)

 

Judaica Sammlung: la collezione digitale dell’Università di Francoforte

Judaica_Logo

La Collezione ebraica (Judaica Sammlung) della Biblioteca dell’Universitaria di Francoforte rappresenta la più grande raccolta di documenti in ebraico e sull’ebraismo della Germania ed è considerata in tutto il mondo tra le raccolte più significative del genere.

Il nucleo della raccolta è costituito dai documenti che, verso la fine del 19° secolo, furono acquisiti attraverso cospicue donazioni da parte degli ebrei di Francoforte e che fino al 1933 furono conservati dal Prof. Dr. Aron Freimann.

La raccolta resistette miracolosamente quasi indenne al nazionalsocialismo e alla seconda guerra mondiale, a parte lo smarrimento di alcuni libri in ebraico.

ll pregiato patrimonio storico è stato per la maggior parte digitalizzato ed è oggi accessibile liberamente online:

La Biblioteca dell’Università di Francoforte, inoltre, acquisisce regolarmente le nuove pubblicazioni, edite in qualsiasi paese del mondo e in ogni lingua, che si occupano dei vari aspetti della cultura ebraica, come per esempio la filosofia, la musica, l’arte, la letteratura.

>> Leggi la presentazione in lingua originale (tedesco) sul sito dedicato al progetto Judaica

URL: <http://sammlungen.ub.uni-frankfurt.de/judaica>

Stampa clandestina in Belgio tra le due guerre

Belgian War Press_1

The Belgian War Press è un progetto del Centro per la ricerca e la documentazione sulla guerra e la società contemporanea di Bruxelles e rende disponibili centinaia di giornali scritti, stampati e distribuiti clandestinamente in Belgio tra la prima e la seconda guerra mondiale.

“The Centre for historical research and documentation on War and contemporary Society launched a new website, The Belgian War Press, on the 14th of december 2012. Hundreds of Belgian newspapers, written, printed and spread during the two world wars can be found there. The website also provides background information on censored and clandestine war press in Belgium. Thirteen heritage libraries, archives and research centres from all over Belgium have participated in the project.

The Belgian War Press introduces you to hundreds of Belgian newspapers that were written, printed and distributed clandestinely during the two World Wars. Until now, this clandestine press had remained hidden in many archives, libraries and documentation centres. At the initiative of the Ceges/Soma and funded by Belspo, these newspapers have been digitised. It is now possible to read and search them at home. The Belgian War Press also offers background information on the censored and clandestine war press, on the project, its partners and the main reference works and catalogues.

Because of the restrictions imposed by the rights of the author, only the clandestine press of the two world wars can be consulted online on the site of The Belgian War Press. For this purpose, a search engine has been developed. You will find the different possibilities which this instrument offers here“.

URL: <http://warpress.cegesoma.be/en>

La stampa periodica storica francese: una biblioteca digitale

Gallica_Press

La biblioteca digitale Gallica è da anni il fiore all’occhiello della Bibliothèque nationale de France e rappresenta un esempio forse ineguagliato per realizzazione tecnica e qualità del progetto.

L’ultimo aggiornamento del portale riguarda la sezione dedicata alla stampa periodica.

E’ stata ideata una nuova interfaccia che facilita la consultazione di centinaia di numeri digitalizzati di quotidiani, riviste, giornali in lingua francese dati alle stampe nell’Ottocento e nei primi anni del Novecento.

Le testate sono state raggruppate per aree tematiche (stampa economica, stampa illustrata, riviste letterarie, riviste sportive, stampa coloniale, stampa politica, stampa religiosa, stampa satirica, riviste scientifiche, stampa sindacale ecc.) e per luogo di pubblicazione (Africa equatoriale francese, Algeria, Africa occidentale francese, Belgio, Camerun, Canada, Cina, Costa francese della Somalia,  DOM-TOM, Colonie francesi dell’India, Stati Uniti, Haiti, Indocina, Madagascar, Marocco, Svizzera, Siria, Libano, Togo, Tunisia).

URL: <http://gallica.bnf.fr/html/editorial/presse-revues#docs>

Biblioteca Gino Bianco: riviste politico-culturali e opuscoli digitalizzati

testata-sito-gino-bianco

La Biblioteca Gino Bianco di Forlì è impegnata nella digitalizzazione e pubblicazione online di riviste politico-culturali di area soprattutto liberal-socialista, libertaria, radicale, repubblicana, di opuscoli del movimento operaio (dalla fine dell’800 al secondo dopoguerra) e di materiali dai suoi archivi (fondi: Gino Bianco; Andrea Caffi; Nicola Chiaromonte).

I fascicoli delle riviste, consultabili gratuitamente, sono corredati dallo spoglio dei contenuti ed è possibile effettuare la ricerca per autore e/o termine. Le pagine non si possono stampare né scaricare, ma la visualizzazione è molto buona. Si può richiedere l’invio di fotocopie o PDF dei documenti desiderati, previo contributo per rimborso spese.

La biblioteca è di proprietà della Fondazione Alfred Lewin e si sostiene con i contributi dei soci, degli utenti e, per progetti specifici, di enti e istituzioni.

Al momento è stata completata la pubblicazione online delle seguneti riviste:

>> Politics (1944-1949), rivista della sinistra radicale americana diretta da Dwight Macdonald, dove scrivevano, tra gli altri, Andrea Caffi, Albert Camus, Nicola Chiaromonte, Paul Goodman, Mary McCarthy, Victor Serge, Simone Weil

>> Tempo presente (1956-1968), rivista mensile diretta da Nicola Chiaromonte e Ignazio Silone

>> L’Unità (1911-1920), rivista settimanale diretta da Gaetano Salvemini

>> Mercurio (1944-1948), rivista mensile diretta da Alba de Céspedes

>> Giustizia e Libertà (1934-1939), rivista settimanale diretta da Carlo Rosselli

>> Il Quarto Stato (1926), rivista settimanale diretta da Pietro Nenni e Carlo Rosselli

>> Lo Stato moderno (1944-1949), rivista mensile – poi quindicinale – diretta da Mario Paggi e Gaetano Baldacci

>> Entretiens politiques & littéraires (1890-1893), rivista mensile francese

>> La Voce (1908-1913), rivista settimanale diretta da Giuseppe Prezzolini

>> Volontà (1946-1947), rivista mensile diretta da Giovanna Berneri

>> Critica sociale (1891-1894), rivista quindicinale diretta da Filippo Turati

>> Fiera letteraria (1946-1948), rivista settimanale diretta da Giovanni Battista Angioletti

>> Rivista critica del socialismo (1899), rivista mensile diretta da Francesco Saverio Merlino

>> La Critica politica (1945-1950), rivista mensile diretta da Oliviero Zuccarini

>> Il Socialismo (1902-1905), rivista quindicinale diretta da Enrico Ferri

Qui, invece, l’elenco completo degli opuscoli digitalizzati.

URL: <http://www.bibliotecaginobianco.it>

Il notiziario online “Il Mondo degli Archivi” si rinnova

Frutto dell’accordo tra ANAI e Direzione Generale per gli Archivi del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il periodico online Il Mondo degli Archivi, nato nel 2006, cambia veste grafica e impostazione editoriale, aprendosi alle possibilità di comunicazione partecipata offerte dal web.

Dall’articolo di presentazione del nuovo notiziario online:

“Il Notiziario nasce con l’intento di offrire non solo agli operatori del settore, ma anche a un’utenza più vasta, dal mondo della scuola a quello della cultura in generale, uno strumento agile di informazione, costante aggiornamento, quindi valorizzazione, riguardante iniziative, attività, progetti, metodologie e buone pratiche nel ‘mondo degli archivi’. Pertanto questo periodico rientra a pieno titolo in quella strategia divulgativa che la nostra Amministrazione sta cercando di realizzare, specie in questi ultimi anni, per promuovere una maggiore conoscenza del mondo archivistico presso un vasto pubblico, costituito non solo da addetti ai lavori, ma anche da giovani e studenti, con l’intento di dimostrare come gli archivi non siano ammassi di carte polverose, ma strumenti di cultura attiva, inseriti a pieno titolo nella realtà contemporanea.

Con lo sviluppo sempre più tumultuoso della rete e soprattutto della fruizione in rete di risorse, oltre che di dati e di conoscenze, il Notiziario da quest’anno sente l’esigenza di dotarsi di una piattaforma e di un’interfaccia più adeguati a interpretare la comunicazione sul web, per permettere di rendere fruibili con continuità notizie, articoli, segnalazioni, approfondimenti e al tempo stesso per aprirsi ai commenti e al contributo dei lettori.

Non sarà più dunque un quadrimestrale on line, trasposizione in rete di una pubblicazione a stampa, bensì un luogo d’incontro “virtuale”, dove fare circolare in continuazione le notizie e dare informazioni su temi e questioni del nostro “mondo”, in modo sintetico ma tendenzialmente esaustivo, con la possibilità di fornire approfondimenti, ospitare servizi ereportage dagli archivi, corredati di materiali documentari, anche fotografici e audiovisivi.

Questa nuova versione, appena pubblicata, necessita quindi, di un arricchimento costante da parte di voi tutti. Per cui sono invitati da subito gli interessati (archivisti di Stato, docenti di archivistica, chi opera a vario titolo nei diversi contesti archivistici, soci ANAI e chiunque sia o voglia essere vicino al “Mondo degli Archivi”) a inviare (all’indirizzo redazione-mda@anai.org) eventuali suggerimenti utili a orientare l’attuale fase di sviluppo e a proporre contributi, raccogliendo materiali (testi, immagini, video e audio, link ecc.) da pubblicare”.

URL: <http://www.ilmondodegliarchivi.org/>

Neueste Zeitung: notizie da Francoforte dal 1931 al 1942

La Goethe Universität di Francoforte ha digitalizzato tutti i numeri del quotidiano locale Neueste Zeitung usciti tra il 1931 al 1942: un interessante spaccato della storia della Germania, notizie di cronaca e di politica dalla fine della Repubblica di Weimar alla Seconda guerra mondiale.

URL: <http://sammlungen.ub.uni-frankfurt.de/frankfurt/periodical/titleinfo/3426502>

[via Archivalia]

ICON – International Coalition on Newspapers

ICON – International Coalition on Newspapers è un progetto americano che promuve e incoraggia l’accesso ai quotidiani di tutto il mondo attraverso l’elaborazione di strumenti bibliografici specifici.

ICON cura un database ad accesso gratuito che contiene le informazioni bibliografiche relative a più di 25.000 testate giornalistiche pubblicate fuori degli Stati Uniti.

ICON cura inoltre una preziosa pagina web dove sono elencati i principali progetti di digitalizzazione  realizzati in tutto il mondo e consultabili online, elencati in ordine alfabetico per paese produttore (l’elenco è particolarmente dettagliato per quanto riguarda i progetti realizzati negli Stati Uniti). Si tratta sicuramente del repertorio più completo nel suo genere.

>>  Newspapers Digitization Projects: http://icon.crl.edu/digitization.htm

Leggi la presentazione di ICON sul sito:

“The ICON – International Coalition on Newspapers project develops strategies to preserve and improve access to newspapers from around the globe, working on issues including bibliographic access, copyright, and information dissemination. ICON was officially established in 1999 by 13 charter members and is based at the Center for Research Libraries.

ICON provides a freely accessible database of bibliographic information for more than 25,000 newspaper titles from participating institutions.The ICON Database of International Newspapers is a freely accessible electronic resource intended to provide reliable information on newspapers published outside of the United States. It includes bibliographic descriptions of titles as well as specific information on institutions’ holdings of the same. The database serves as a central locus for information on international newspaper collections available in North American libraries and in selected libraries outside North America, providing a tool for resource discovery, access, and collection management.

ICON is supported in part through grants from the National Endowment for the Humanities. Its advisory board is comprised of representatives from the Library of Congress, British Library, Library and Archives Canada, University of Illinois, and University of Washington; many other institutions participate in ICON’s preservation, database, cataloging, and survey projects”.

URL: <http://icon.crl.edu/digitization.htm>

ZEFYS: giornali storici tedeschi digitalizzati

ZEFYS – Zeitungsinformationsystem è il progetto di digitalizzazione di giornali e riviste storiche realizzato dalla Staatsbibliothek zu Berlin.

>> Consulta la lista dei giornali digitalizzati  (al momento sono disponibili più di 67.000 fascicoli di 86 testate storiche di giornali tedeschi e giornali stranieri pubblicati in Germania tra il XVIII e il XX secolo)

>> Leggi i giornali per data utilizzando l’utilissimo calendario

Il portale contiene intere annate di giornali storici digitalizzate, link a risorse web selezionate (emeroteche digitali, repertori e cataloghi di riviste digitalizzate ecc.), link a cataloghi di riviste.

  • ZEFYS provides currently more than 67,000 issues of currently 86 historical newspapers from Germany and foreign newspapers in german.
  •  Selected and intellectually classified webresources helps you to find databases and information on newspapers on the web.
  •  The bibliographic search helps you find international newspapers titles within the world’s largest bibliographic database for serial titles, the Zeitschriftendatenbank (ZDB).

URL: <http://zefys.staatsbibliothek-berlin.de/en/>