Archivi categoria: Libri digitalizzati, e-book

I documenti diplomatici italiani (3 novembre 1903 – 28 marzo 1905)

Continua la pubblicazione gratuita online dei volumi della collana I documenti diplomatici italiani, a cura dell’Istituto poligrafico e zecca dello Stato:

ico_pdf I documenti diplomatici italiani. Terza serie: 1896 – 1907. Vol. VIII (3 novembre 1903 – 28 marzo 1905). – Roma : Istituto poligrafico e zecca dello Stato, 2007. – 1008 p.  (3 MB)

“Questo volume, ottavo della serie terza, inizia il 3 novembre 1903 con la nascita del Ministero presieduto da Giovanni Giolitti e giunge fino al 28 marzo 1905 con la fine del Ministero stesso, alla cui presidenza è succeduto il 16 marzo Tommaso Tittoni, che già ricopriva la carica di ministro degli esteri. Il volume coincide dunque con l’inizio della attività di Tittoni alla direzione della politica estera, attività destinata a durare fino al dicembre 1909, con una interruzione di alcuni mesi tra la fine del 1905 e il maggio del 1906”.

URL: <http://www.bv.ipzs.it/bv-pdf/0061/MOD-VP-07-1-5_1004_1.pdf>

I documenti diplomatici italiani (1° luglio 1949 – 26 gennaio 1950)

Continua la pubblicazione gratuita online dei volumi della collana I documenti diplomatici italiani, a cura dell’Istituto poligrafico e zecca dello Stato:

ico_pdf I documenti diplomatici italiani. Undicesima serie: 1948 – 1953. Vol. III (1 luglio 1949 – 26 gennaio 1950). – Roma : Istituto poligrafico e zecca dello Stato, 2007. – 784 p.  (3 MB)

“Con questo volume, il terzo della serie undicesima, si conclude la pubblicazione del materiale documentario relativo alla politca estera del quinto ministero De Gasperi. Il volume inizia il 1° luglio 1949 e termina il 26 gennaio 1950. Contiene quindi i documenti riguardanti gli ultimi sette mesi di attività di quel lungo ministero, che è stato protagonista dei due fondamentali negoziati che hanno portato alla partecipazione dell’Italia al Trattato dell’Atlantico del Nord (4 aprile 1949), come membro originario, e al suo ingresso ufficiale nel processo di integrazione europea che ebbe il suo inizio formale con l’stituzione del Consiglio d’Europa (5 maggio 1949).

Nei primi due volumi di questa serie si sono ampiamente documentati tali negoziati. Nel presente volume, molto più breve degli altri due, c’è anzitutto il materiale che riguarda l’esecuzione dei suddetti trattati: progetti e discussioni per quel che sarà la struttura organizzativa dei suddetti trattati; progetti e discussioni per quel che sarà la struttura organizzativa della futura NATO; primi tentativi di funzionamento e dialettica tra Consiglio dei ministri e Assemblea consultiva per quanto riguarda il Consiglio d’Europa”.

URL: <http://www.bv.ipzs.it/bv-pdf/0061/MOD-VP-07-1-18_1005_1.pdf>

Letteratura coloniale italiana

colon_ita

AMS Historica è il progetto di digitalizzazione di materiale cartaceo di rilievo storico, scientifico e culturale dell’Università di Bologna. La sezione Letteratura coloniale italiana mette a disposizione la riproduzione digitale di una raccolta di testi pubblicati tra il 1895 e il 1941.

URL: <http://diglib.cib.unibo.it/diglib/collection.php?set=col&title=Letteratura%20coloniale%20italiana>

Opera omnia: le raccolte di tutte le opere di classici antichi e moderni digitalizzate su Gallica

livre_100x100_arrondi2

Gallica, la splendida biblioteca digitale della BnF – Bibliothèque nationale de France inaugura il suo blog con una notizia utilissima: è possibile consultare la tabella che riporta gli autori dei quali è stata digitalizzata l’intera opera (in sola traduzione francese o con testo originale a fronte per gli autori non francesi).

Tra gli autori francesi, solo a titolo di esempio, è disponibile l’opera completa di:

>> Molière (1622-1673)

>> Denis Diderot (1713-1784)

>> François-René de Chateaubriand (1768-1848)

>> Jules Michelet (1798-1874)

>> Pierre-Simon de Laplace (1749-1827)

>> Bernardin de Saint-Pierre (1737-1814)

>> Jean-Jacques Rousseau (1712-1778)

>> Voltaire (1694-1778)

>> Pierre-Joseph Proudhon (1809-1865)

>> Alexis de Tocqueville (1805-1859)

>> Edgar Quinet (1803-1875)

>> Honoré de Balzac (1799-1850)

>> Gustave Flaubert (1821 -1880)

>> Émile Zola (1840-1902)

L’elenco delle opera omnia digitalizzate viene periodicamente aggiornato. Tutti i volumi sono visualizzabili e scaricabili gratuitamente, con anche la possibilità di ricerca di parole all’interno del testo: un tesoro davvero inestimabile.

URL: <http://blog.bnf.fr/uploads/gallica/2009/03/tableau1.pdf>

Testi digitalizzati di Storia del Parlamento italiano, Diritto costituzionale e Storia elettorale

bpr1

Si segnalano alcune novità che riguardano la banca dati BPR: Bibliografia del Parlamento italiano e degli studi elettorali, accessibile dal sito  della Camera dei Deputati.

La BPR comprende studi sul Parlamento del Regno, sull’Assemblea Costituente, sul Parlamento della Repubblica, nonché la saggistica sulle elezioni politiche dal 1848 ad oggi. La BPR è arricchita dalla disponibilità di una serie di testi integrali in formato PDF o HTML accessibili a partire dalle notizie bibliografiche della banca dati: è’ possibile cercare i documenti corredati dal testo, selezionando, nella maschera di ricerca, il campo “con testi allegati“.

Sono ora disponibili circa 450 nuovi testi (articoli e monografie) che rappresentano una piccola biblioteca digitale sulla storia del parlamentarismo, degli studi di diritto costituzionale e di diritto e storia elettorale. Oltre a centinaia di articoli di rivista sono presenti molte monografie, tra le quali, a solo titolo di esempio:

Norme ed usi del Parlamento italiano : trattato pratico di diritto e procedura parlamentare / Mario Mancini, Ugo Galeotti. – Roma : Tipografia della Camera dei deputati, 1887. – xv, 766 p.

La politica italiana dal 1848 al 1897 : programmi di governo / a cura di Luigi Lucchini. – Roma : Tip. Della Camera dei deputati Ripamonti e Colombo, 1899. – 3 v. (xvi, 580 ; iv, 450; iv, 482 p.).

Il regolamento della Camera dei Deputati / a cura della Camera dei Deputati ; commentato da Galeotti Ugo. – Roma : Camera dei Deputati, 1902. – 455 p.

La riforma elettorale : il sistema proporzionale e l’evoluzione del parlamentarismo / Leone Caetani. – Roma : Casa editrice italiana, 1909. – 131 p.

URL: <http://bpr.camera.it>

Rete francofona delle biblioteche nazionali digitali

logo_rfbnn

La Rete francofona delle biblioteche nazionali digitali riunisce in un unico portale i progetti di digitalizzazione dei maggiori istituti documentari di area francofona, portando all’attenzione degli studiosi documenti rari e di notevole interesse storico.

I paesi che partecipano al progetto sono: Belgio, Cambogia, Canada, Egitto, Francia, Haiti, Lussemburgo, Madagascar, Marocco, Quebec, Svizzera, Tunisia.

“Le Réseau francophone des bibliothèques nationales numériques (RFBNN) a pour mission de réunir au sein d’une instance coopérative ouverte les grandes institutions documentaires de la Francophonie déjà engagées dans des programmes de numérisation patrimoniale, ou développant des projets dans ce domaine.

Il entend offrir à ces institutions un forum d’échanges permettant de mener de façon concertée les initiatives lancées dans le champ de la numérisation patrimoniale, afin d’éviter tout dédoublement d’effort et d’assurer le partage des meilleures pratiques.

Le RFBNN contribuera ainsi à la préservation à long terme et à la diffusion auprès d’un large public d’un patrimoine précieux et souvent menacé de disparition, faute de conditions adéquates de conservation.

Le RFBNN assurera également un transfert de savoir-faire auprès d’un nombre croissant d’institutions documentaires de la Francophonie par l’organisation de stages de formation, l’élaboration d’outils didactiques et l’échange permanent d’information entre ses membres”. 

Segnaliamo in particolare la sezione dedicata ai giornali e quella dedicata alle riviste, con annate intere di periodici storici digitalizzati.

GIORNALI

Haiti

Feuille du commerce, petites affiches et annonces de Port-au-Prince  (1827 – 1860)  

Le Cancanier  (1841  )

Le Phare : journal commercial, politique et littéraire  (1830 – 1831) 

Le Télégraphe  (1815 – 1833) 

Les Guêpes  (1843)

L’Union : recueil commercial et littéraire  (1837 – 1839) 

Lussemburgo

Courrier du Grand-Duché de Luxembourg  (1844 – 1953)

Journal de la ville et du Grand-Duché de Luxembourg  (1827 – 1686)

Madagascar

La Dépêche de Madagascar  (1934 – 1936) 

Le Phare de Majunga  (1908)

Le Progrès de Madagascar  (1908 – 1913) 

Le Tamatave  (1912 – 1925)  

Québec

La Minerve  (1826 – 1899) 

La patrie  (1879 – 1978) 

L’Action catholique  (1915 – 1962) 

Le Monde illustré  (1884 – 1902)  

Le Petit journal  (1926 – 1978) 

L’Opinion publique  (1870 – 1883) 

Svizzera

Journal de Genève  (1826 – 1998) 

Tunisia

La Dépêche tunisienne  (1896 – 1900) 

La Petite Tunisie  (1927 – 1937)

Le Petit Tunisien  (1889) 

Le Radical Tunisien : journal annexionniste républicain radical  (1889) 

Tunis-journal  (1889)

:::

RIVISTE

Lussemburgo

Floréal : revue libre d’art [et] de littérature  (1907)

Marocco 

Bâtir : revue marocaine d’architecture  (1932)

Maghreb : revue mensuelle de documentation économique et sociale  (1932)

Maroc : revue illustrée  (1929)

Québec

Canada qui chante : revue musicale, artistique, littéraire, illustrée  (1927 – 1930) 

La Canadienne : le magazine du Canada français  (1920 – 1923)

La Clé d’or : revue mensuelle illustrée de l’annonce  (1926 – 1928)

La Lyre  (1922 – 1931)

La vie en rose  (1980 – 1987) 

L’Abeille  (1925 – 1947) 

L’action nationale  (1933 – 2005)  

L’Album : journal mensuel illustré  (1912) 

Le Panorama : le seul magazine en langue française consacré aux vues animées  (1919 – 1921) 

Le passe-temps  (1895 – 1949)

L’oiseau bleu  (1921 – 1940) 

Mon magazine  (1926 – 1932) 

Pour vous mesdames  (1913 – 1915) 

Tunisia

La Revue Tunisienne  (1885) 

La Revue tunisienne. Table générale des tomes I à XX [1894-1913]  (1914) 

La Tunisie illustrée : revue illustrée de vulgarisation Tunisienne  (1910) 

:::

Journaux Giornali

Revues Riviste

Livres Libri

Cartes et plans Carte e mappe

Archives Archivi

 

URL: <http://www.rfbnn.org/>

Riviste dell’area conservatrice americana: articoli online

journals

Intercollegiate Studies Institute (ISI) è un’organizzazione non-profit fondata nel 1953 con l’obiettivo di dar voce al movimento conservatore nato e sviluppatosi in seno al mondo intellettuale statunitense a partire dal dopoguerra. L’istituto pubblica monografie e riviste di di interesse storico e politico.

ISI Journal Archive è un sito attraverso il quale si accede gratuitamente alle annate retrospettive di tre importanti riviste di storia e filosofia della politica pubblicate dall’ISI: Intercollegiate Review, Modern Age e Political Science Reviewer.

  • Intercollegiate Review. A Journal of Scholarship and Opinion: sono disponibili in formato PDF tutti gli articoli pubblicati a partire dal 1965. 
  • Modern Age. A Quarterly Review: sono disponibili in formato PDF tutti gli articoli pubblicati a partire dal 1957.
  • Political Science Reviewer. An Annual Review of Scholarship: sono disponibili in formato PDF tutti gli articoli pubblicati a partire dal 1971.

URL: <http://www.firstprinciplesjournal.com/journal/>

I documenti diplomatici italiani (24 marzo – 22 giugno 1919)

Continua la pubblicazione gratuita online dei volumi della collana I documenti diplomatici italiani, a cura dell’Istituto poligrafico e zecca dello Stato:

ico_pdf I documenti diplomatici italiani. Sesta serie: 1918 – 1922. Vol. III (24 marzo – 22 giugno 1919). – Roma : Istituto poligrafico e zecca dello Stato, 2007. – 1080 p.  (4 MB)

“Il periodo coperto da questo volume (24 marzo – 22 giugno 1919), per quanto relativamente breve, è estremamente denso di avvenimenti e di problemi, poiché corrisponde ad una fase decisiva della conferenza di Versailles, mentre coincide con gli ultimi travagliati mesi del Ministro Orlando. Si apre infatti con la costituzionie a Parigi del Consiglio dei quattro e si chiude con le dimissioni del Ministro Orlando, a seguito del voto della camera del 19 giugno.

Inaugurata ufficialmente il 18 gennaio pomeriggio al Quay d’Orsay – lo stesso giorno della ricostituzione del Ministero Orlando – la Conferenza della pace registra proprio il 24 marzo una svolta importante con l’istituzione di un Consiglio dei quattro (Wilson, Clemenceau, Lloyd George, Orlando), accanto al Consiglio dei dieci per la trattatazione delle questioni più importanti, e ciò con il dichiarato scopo di abbreviare le discussioni e imprimere carattere più autorevole e al tempo stesso più riservato alle decisioni.

Il conflitto era terminato con gli armistizi del 1918, ma i problemi da risolvere sono numerosi e complessi, con riflessi anche sul piano militare. E la diplomazia italiana appare impegnata a tutto campo nei settori più disparati in cui si ritengono in gioco gli interessi del paese.

Accanto alle discussioni generali per la preparazione dei trattati di pace, i nodi da sciogliere sono tanti: la questione adriatica e i rapporti con il nuovo Stato serbo-croato-sloveno; l’Albania; le operazioni in Anatolia e i rapporti con la Grecia e con la Turchia; la questione dei compensi coloniali; le clausole militari e di disarmo; le riparazioni. Ma anche, naturalmente, le tormentate relazioni con Wilson e con gli alleati, i riflessi della situazione interna sulla politica estera, le contrastanti concezioni circa le linee da seguire. E poi tutta una serie di problemi particolari, di minore importanza, certo, ma comunque significativi del momento vissuto dall’Italia nelle sue ambizioni di grande potenza giovane e in ascesa”.

URL: <http://www.bv.ipzs.it/bv-pdf/0061/MOD-VP-06-1-26_963_1.pdf>

Corpus Reformatorum online (via Google Ricerca libri)

calvino1

Il Corpus Reformatorum è una raccolta di testi dell’epoca della Riforma. I 101 volumi di questa imponente opera editoriale, pubblicata tra il 1827 e il 1907, contengono tutti gli scritti di Calvino (Johannes Calvinus, 1509-1564), Philip Melanchthon (1497-1560) e Huldrych Zwingli (1484-1531).

Molti volumi sono disponibli gratuituamente online attraverso il progetto Google Ricerca Libri. La digitalizzazione dei rimanenti volumi è in corso d’opera.

Serie I: Philip Melanchthon, Opera Quae Supersunt Omnia – Vol. 1-28

vol. 1-15 a cura di Karl Gottlieb Bretschneider; vol. 16-28 a cura di Heinrich Ernst Bindseil

Serie II: Ioannis Calvini, Opera Quae Supersunt Omnia – Vol. 29-87

a cura di Guilielmus Baum, Eduardus Cunitz, Eduardus Reuss

Serie III: Huldreich Zwinglis, Sämtliche Werke – Vol. 88-101

URL: <http://en.wikipedia.org/wiki/Corpus_Reformatorum>

I documenti diplomatici italiani (1. gennaio – 22 maggio 1939)

Disponibile gratuitamente in rete il volume pubblicato nel 2006 dalla Libreria dello Stato (Istituto poligrafico e zecca dello Stato):

ico_pdf I documenti diplomatici italiani. Ottava serie: 1935 – 1939. Vol. XI (1. gennaio – 22 maggio 1939). – 1064 p.  (3 MB)

“Questo volume, undicesimo della serie ottava, racchiude il materiale relativo al periodo che dal 1. gennaio giunge al 22 maggio 1939, giorno in cui è sottoscritta l’alleanza italo-tedesca nota come Patto d’Acciaio. Viene così completata la serie ottava con la saldatura al volume XII, il primo della raccolta ad essere pubblicato nel lontano 1952.

La distruzione dello Stato cecoslovacco, a metà marzo, è l’avvenimento più importante di questo periodo, per la gravità della crisi cui dà luogo e, ancor più, per la sua rilevanza in quella catena di fatti che porta allo scoppio della seconda guerra mondiale”.

URL: <http://www.bv.ipzs.it/bv-pdf/0061/MOD-VP-06-1-25_501_1.pdf>

PUL (Presses Universitaires de Lyon): e-book gratuiti

libropc

La Presses universitaires de Lyon rende liberamente disponibili in rete un ampio ventaglio di pubblicazioni scientifiche nell’ambito delle scienze umane (storia, letteratura, storia dell’arte, sociologia ecc.)

Tutte le monografie sono pubblicate con licenza Creative Commons.

Elenchiamo di seguito alcuni degli e-book al momento disponibili, suddivisi per settore disciplinare:

Germania

> DORLIN Sabrina, Notices biogaphiques des Allemands de Russie et du Kazakhstan (1700-2003), 2005 (ISBN : 2-7297-0763-8)

> SAINT-GILLE Anne-Marie, Cultures politiques et partis aux XIXe et XXe siècles : l’exemple allemand, 2005 (ISBN : 2-7297-0780-8)

Storia di Lione

> DUBESSET Martine, ZANCARINI-FOURNEL Michèle, Parcours de femmes : réalités et représentations (Saint-Étienne, 1880-1950), 1993 (ISBN : 2-7297-0474-4)

> FAURE Olivier, Genèse de l’hôpital moderne : les hospices civils de Lyon de 1802 à 1845, 1982 (ISBN : 2-7297-0133-8)

> LEQUIN Yves, Les Ouvriers de la région lyonnaise (1848-1914). Tome 1 : La formation de la classe ouvrière régionale, 1977 (ISBN : 2-7297-0004-8)

> LEQUIN Yves, Les Ouvriers de la région lyonnaise (1848-1914). Tome 2 : Les intérêts de classe et la république, 1977 (ISBN : 2-7297-0006-4)

Storia

> MARTIN Roger, Les Instituteurs de l’entre-deux guerres : idéologie et action syndicale, 1982 (ISBN : 2-7297-0152-4)

Mezzi di comunicazione

> LESSIG Lawrence, L’Avenir des idées : le sort des biens commmuns à l’heure des réseaux numériques, 2005 (ISBN : 2-7297-0772-7)

> MOUILLAUD Maurice, TÉTU Jean-François, Le Journal quotidien, 1989 (ISBN : 2-7297-0342-X)

Storia del pensiero politico inglese

> CHRÉTIEN Maurice, Libéraux et anti-libéraux, Royaume-Uni, XIXe siècle, 1994 (ISBN : 2-7178-2699-8)

> CHRÉTIEN Maurice, Le Nouveau libéralisme anglais, à l’aube du XXe siècle, 1999 (ISBN : 2-7178-3784-1)

> CHRÉTIEN Maurice, Le Socialisme à la britannique : penseurs du XXe siècle, 2002 (ISBN : 2-7178-4557-7)

Sociologia

> BOYER Marc, Le Tourisme de l’an 2000 (extraits), 1999 (ISBN : 2-7297-0629-1)

> VINCENT Guy, L’École primaire française : étude sociologique, 1980 (ISBN : 2-7297-0068-4)

:::

URL: <http://presses.univ-lyon2.fr/rubrique.php3?q=node/20>

Galileo e l’universo dei suoi libri: una mostra virtuale

testata1

La Biblioteca nazionale centrale di Firenze conserva il Fondo Galileiano, che raccoglie quasi tutti gli autografi di Galileo esistenti e molte opere a stampa sue e dei protagonisti della tenzone scientifica intorno alla figura dello scienziato pisano; la mostra Galileo e l’universo dei suoi libri rappresenta quindi il più coerente omaggio che questo Istituto può rendere al grande scienziato toscano.

“La biblioteca di Galileo, secondo la ricostruzione di Antonio Favaro in base agli inventari degli eredi e alle citazioni dirette, contava circa 500 titoli, ma lo stesso studioso dichiarava non definitivo il risultato della ricognizione ma passibile di perfezionamento e varianti.
Quali tipologie di libri si allineavano comunque nelle scansie della libreria di Galileo? I suoi scaffali non si presentavano certo con l’eleganza di quelli di un collezionista ma, andando oltre l’aspetto esteriore, ci parlano in modo diretto della sua opera e del suo contesto culturale. I volumi che facevano parte della raccolta si presentano funzionali alla formazione e allo sviluppo del pensiero galileiano: primeggiano le opere di Euclide e di Aristotele, di Copernico, di Keplero, di Tartaglia. I libri ci manifestano il suo rapporto con i contemporanei, sia i suoi discepoli (Giovanni Battista Baliani, Benedetto Castelli, Bonaventura Cavalieri), sia i suoi avversari (Baldassarre Capra, Orazio Grassi). E’ una biblioteca di scienza integrata anche dai grandi della letteratura classica, con qualche concessione alle opere della letteratura minore del suo tempo”.

In mostra è esposta una scelta di volumi, operata sia in base alla particolare rilevanza dei contenuti che, alle loro peculiari caratteristiche, come la presenza di note di possesso, di postille, di dediche, tali da renderli pezzi unici.

La mostra virtuale che segnaliamo è stata realizzata in occasione della mostra bibliografica Galileo e l’universo dei suoi libri, aperta al pubblico dal 5 dicembre 2008 al 28 febbraio 2009 presso la Biblioteca nazionale centrale di Firenze (ingresso libero).

URL: <http://brunelleschi.imss.fi.it/bibliotecagalileo/indice.html>

Il Filarete online: collana di studi e testi di filosofia

Il Filarete è la storica collana di pubblicazioni della Facoltà di lettere e filosofia dell’Università degli studi di Milano, adesso pubblicata in una nuova serie presso la casa editrice LED – Edizioni Universitarie di Lettere Economia e Diritto.

Il primo volume del Filarete era apparso nel lontano 1934: si trattava del libro di A. Baratono, Il mondo sensibile: introduzione all’estetica, pubblicato presso la Casa Editrice Principato. I quasi duecento titoli che sono seguiti, alcuni di docenti famosi, altri di giovani e brillanti laureati, testimoniano efficacemente, anche se in modo discontinuo, la storia culturale della Facoltà.

Il sito web del Filarete dispone dal 2003 di uno scaffale elettronico che permette di consultare alcuni dei volumi della collana in formato digitale. L’iniziativa ha come scopo il recupero di volumi esauriti e fuori commercio, che il comitato scientifico della collana ritiene meritevoli di essere messi di nuovo a disposizione del pubblico. Il progressivo sviluppo e ampliamento di questo settore della Collana consentirà di salvaguardare il patrimonio culturale di questo impèortante progetto editoriale.

Volumi già disponibili online nella Sezione di Filosofia:

Fenomenologia del valore (versione in pdf) Giulio Preti, Fenomenologia del valore, Messina – Milano, Principato, 1942, pp. 165 (XVI). Nuova prefazione di Renato Pettoello, edizione digitale a cura di Simona Chiodo (versione in pdf)

L'arte come comunicazione (versione in pdf) Dino Formaggio, L’arte come comunicazione. I. Fenomenologia della tecnica artistica, Milano, Nuvoletti, 1953, pp. 416 (XXIII). Nuova prefazione di Gabriele Scaramuzza, edizione digitale a cura di Simona Chiodo (versione in pdf)

Scrivere nell'anima (versione in pdf) FRANCO TRABATTONI, Scrivere nell’anima. Verità, dialettica e persuasione in Platone, Firenze, La Nuova Italia, 1994, pp. XII-396 (CLIV). Nuova introduzione di Franco Trabattoni. Edizione digitale a cura di Simona Chiodo (versione in pdf)

Filosofia e geometria (versione in pdf) PAOLA BASSO, Filosofia e geometria: Lambert interprete di Euclide, Firenze, La Nuova Italia, 1999, pp. X-263 (CLXXXIII). Edizione digitale a cura di Simona Chiodo (versione in pdf)

URL: <http://www.unimi.it/ateneo/attiv_editoriale/filarete/11063.htm>

L’opera integrale di Jean-Jacques Rousseau digitalizzata

rousseau1

Su Gallica, la biblioteca digitale della Bibliothèque nationale de France, è possibile visualizzare, stampare e scaricare l’opera completa in 25 volumi di Jean-Jacques Rousseau (1712-1778).

Oeuvres complètes de J.-J. Rousseau : avec les notes de tous les commentateurs / nouv. éd. ornée de quarante-deux vignettes, gravées par nos plus habiles artistes, d’après les dessins de Devéria. – Paris : Dalibon, 1826. – 25 v.

I-II. Discours

III-V. Émile

VI. Contrat social et oeuvres politiques

VII. Lettres de la montagne

VIII-X. Nouvelle Héloïse

XI. Mélanges. Théâtre

XII-XIII. Dictionnaire de musique

XIV. Musique et botanique

XV-XVII. Confessions

XVIII. Rousseau juge Jean-Jacques

XIX. Rêveries d’un promeneur solitaire

XX-XXV. Correspondance

Leggi anche:

>> Opera omnia: le raccolte di tutte le opere di classici antichi e moderni digitalizzate su Gallica

Archivio lombardo della legislazione storica

leggi-libro

L’Archivio lombardo della legislazione storica è un repertorio non esaustivo delle principali fonti normative che hanno regolato la vita delle istituzioni pubbliche della Lombardia nel corso dei secoli XVIII-XIX. I provvedimenti normativi sono tratti dalle fonti archivistiche e dalle collezioni a stampa delle leggi.

Scopo del progetto è quello di rendere disponibili alla consultazione in rete le riproduzioni digitalizzate dei principali testi normativi di riferimento per i diversi ordinamenti politico-statuali che si sono succeduti sul territorio lombardo.

Il progetto si colloca in un più vasto insieme di attività di promozione e valorizzazione per via telematica del patrimonio archivistico lombardo, avviato negli ultimi anni dalla Regione Lombardia in collaborazione con gli Atenei lombardi. Il progetto costituisce un ideale sviluppo della sezione Istituzioni storiche, particolarmente per il periodo compreso tra la seconda metà del secolo XVIII e l’unificazione politica dell’Italia.

L’Archivio lombardo della legislazione storica è realizzato sulla base di convenzioni tra la Regione Lombardia e l’Università Cattolica di Milano.

URL: <http://www.lombardiabeniculturali.it/leggi/>