Scatti clandestini nei Paesi Bassi occupati (1940-1945)

   Segnaliamo una bella collezione di 4.738 fotografie che testimoniano le condizioni di vita in Olanda durante l’occupazione tedesca. Si tratta di istantanee scattate clandestinamente, spesso a rischio della vita degli stessi operatori e delle persone ritratte nelle foto.

La collezione, gestita dal Nederlands fotomuseum di Rotterdam, nasce da un lungo lavoro preparatorio che nel 1995 portò alla pubblicazione di un volume a stampa intitolato De illegale camera 1940-1945. Nederlandse fotografie tijdens de Duitse bezetting (La macchina fotografica clandestina 1940-1945. Fotografia olandese durante l’occupazione tedesca), di Veronica Hekking e Flip Bool.

La collezione è navigabile attraverso una maschera di ricerca o per scorrimento liste (nome dei fotografi, luoghi, soggetti fotografati).

Qui il link alla pagina introduttiva.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.