Archivio di Stato di Venezia: riproduzioni digitali di serie archivistiche (progetto Divenire)

Il progetto Divenire nasce nel 2006 per iniziativa dell’Archivio di Stato di Venezia attraverso la collaborazione con il Consiglio nazionale delle ricerche di Firenze, con l’obiettivo di realizzare un sistema informatico per la creazione, la gestione e la consultazione via web di immagini e descrizioni di serie documentarie, o di parti significative di esse, tratte dai fondi dell’Archivio stesso.

La riproduzione digitale, che protegge gli originali dal logoramento prodotto da una qualsiasi forma di consultazione diretta, ha inteso privilegiare nuclei documentari non casuali ed episodici, ma il più possibile completi, relativamente al livello cui il complesso documentario riprodotto si pone, corredati da una descrizione analitica che ne contestualizzi la conoscibilità.

>> Introduzione al progetto, a cura del Direttore dell’Archivio Raffaele Santoro   (file .pdf)

Nella prima fase ci si è rivolti alle pergamene, appartenenti in prevalenza a fondi di corporazioni religiose soppresse, ai registri prodotti dai principali Consilia veneziani fino a tutto il XV secolo, e nel contempo alle fonti catastali, ambitissime per la loro molteplice valenza informativa.

Materiali attualmente disponibili

  • Diplomatico: si tratta dei più antichi documenti in pergamena appartenenti a fondi capitolari e monastici, i quali costituiscono il primo nucleo di un diplomatico on-line che si andrà ad implementare. Le schede archivistiche e i regesti sono tratti dal monumentale Codice diplomatico veneziano a cura di Luigi Lanfranchi, direttore dal 1968 al 1973 dell’Archivio di Stato di Venezia, che ci ha lasciato la trascrizione ed i regesti, corredati da apparato critico, delle pergamene fino a tutto il secolo XII, e i regesti per il secolo successivo:
    1. San Zaccaria, pergamene
    2. San Daniele, pergamene (sciolte o inserite in buste con documentazione cartacea)
    3. San Matteo di Mazzorbo, pergamene
    4. San Giovanni evangelista di Torcello, pergamene
  • Registri delle deliberazioni degli organi costituzionali della Repubblica:
    1. Maggior consiglio, Deliberazioni. Registri
    2. Maggior consiglio, Deliberazioni. Rubriche
    3. Senato, Deliberazioni, Misti. Registri
    4. Senato, Deliberazioni, Misti. Rubriche
    5. Senato, Deliberazioni, Secreti alfabetici. Registri
    6. Senato, Deliberazioni, Secreti. Registri
    7. Senato, Deliberazioni, Secreti. Rubriche
    8. Senato, Deliberazioni, Mar. Registri
    9. Senato, Deliberazioni, Mar. Rubriche
    10. Consiglio di dieci, Deliberazioni, Misti. Registri
  • Mappe e disegni, presenti all’interno delle unità che compongono i fondi:
    1. Giudici del piovego
    2. Censo Stabile. In particolare, le mappe del cosiddetto catasto austriaco
    3. Provveditore sopraintendente alla camera dei confini
    4. Savi ed esecutori alle acque. SEA, Fondo, nonché disegni ordinati ab antiquo in serie identificate con idronimo:
      • SEA, Adige;
      • SEA, Brenta;
      • SEA, Laguna;
      • SEA, Lidi;
      • SEA, Piave;
      • SEA, Po;
      • SEA, Sile;
      • SEA, Diversi (raccoglie disegni non riconducibili ad uno specifico idronimo).
  • Condizioni di decima:
    1. Raccoglie le ‘autodichiarazioni’ dei beni immobili ovunque posseduti dai residenti nella Dominante, presentate all’ufficio dei Dieci savi sopra le decime, soprattutto nel corso di quell’anno, dopo la completa distruzione dell’archivio nell’incendio di Rialto del 10 gennaio 1514.

URL: <http://www.archiviodistatovenezia.it/web/index.php?id=63>


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.