Emeroteca virtuale toscana

Nel 2003 è stata avviata la creazione di una Emeroteca virtuale toscana che consta attualmente di circa 120.000 immagini relative a 15 periodici e 5 quotidiani locali. Tra questi di particolare rilievo è l’archivio dei primi 53 anni de La Nazione (1859-1912).

Elenco dei periodici disponibili:

  • Anche meno…!! (1884-1885)
  • Avvenire socialista (1921-1922)
  • Corriere dei Bagni (1904)
  • Corriere montano (1924-1925)
  • Gazzetta di Pistoia (1882-1884)
  • Giornali dei comuni del circondario pistoiese (1867)
  • Il Cittadino (1879)
  • Il Cittadino di Pistoia (1877-1878)
  • Il Democratico (1873-1874)
  • Il Ferruccio (1932-1944)
  • Il Leoncino (1879-1880)
  • Il Libero cittadino (1866-1920)
  • Il Littorio (1930-1932)
  • Il Marchese (1914-1916; 1920-1923; 1945-1947)
  • Il Paese (1886-1888)

Elenco dei quotidiani disponibili:

  • Il Telegrafo (1964-1965; 1967-1976)
  • Il Tirreno (1981; 1983-1988; 1990; 1992-1994)
  • La Nazione (1859-1912)
  • La Vedetta senese (1897-1921)
  • L’Era nuova (1920-1922)

Spiace doverlo rilevare, ma la qualità delle immagini e la navigabilità del sito lasciano un poco a desiderare.

Per accedere all’Emeroteca virtuale toscana (installare il plugin Java come richiesto): <http://emerotecavirtualetoscana.siav.it/index.asp#>


2 pensieri su “Emeroteca virtuale toscana

  1. Boreno Borsari

    Quando ci si collega al sito qui indicato si ottiene la seguente risposta:
    Sorry, “emerotecavirtualetoscana.siav.it” does not exist or could not be found

    Lo segnalo per eventualmente un aggiornamento,

    Cordiali saluti-

    Rispondi
    1. Elena Franchini Autore articolo

      Grazie per la segnalazione!
      Sul sito della Regione Toscana trovo questa indicazione:

      “La banca dati, in hosting fino al 2012 presso la Siav di Padova, è al momento in fase di ristrutturazione con trasferimento presso le strutture regionali del TIX, per cui l’accesso online è temporaneamente sospeso e sarà ripreso non appena terminata la fase di migrazione della banca dati e di aggiornamento dell’applicativo.

      Nel frattempo i contenuti digitali sono accessibili off line su supporti CD-DVD, su richiesta degli utenti, presso il Settore Biblioteche, Archivi e Istituzioni culturali nella sede regionale di via Farini a Firenze”.

      Rispondi

Rispondi a Elena Franchini Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.