Archivio fotografico toscano

  L’Archivio fotografico toscano si è costituito alla fine degli anni Settanta per iniziativa del Comune di Prato.

Gli scopi che l’Archivio si propone sono:

  • costituire una propria raccolta permanente attraverso acquisti, donazioni e depositi con particolare riferimento alla Toscana come momento di valorizzazione e tutela del patrimonio fotografico;
  • promuovere gli studi e le ricerche relative al patrimonio di immagini realizzate con il mezzo fotografico;
  • favorire, coordinare e realizzare iniziative capaci di valorizzare e diffondere la conoscenza della fotografia, storica e contemporanea.
  • Segnaliamo, in particolare, due utili strumenti disponibili in Internet:

    1. Censimento dei Fondi fotografici toscani (http://censi.aft.it/)

    2. Fotografi a Firenze 1935-1996 (http://censi.aft.it/fotografi/)

    La banca dati contiene informazioni sui singoli fotografi, sulla ragione sociale di stabilimenti fotografici e sui rivenditori di prodotti per la fotografia. E’ parte di una ricerca culminata in una tesi di laurea discussa da Sara Ragazzini presso l’Università degli Studi di Firenze, cattedra di Storia della Miniatura e delle Arti Minori, con la professoressa M. Grazia Ciardi Dupré, nell’ottobre 1996. Le notizie riportate provengono da testi di varia natura: giornali dell’ epoca, cataloghi delle esposizioni nazionali e internazionali, guide della città, fino ai documenti di archivio, le fonti più preziose per la ricostruzione del percorso di alcune società di fotografi. L’indagine bibliografica si ferma al 1996, ma il lavoro di ricerca è tuttora in corso.


    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.