Fonti per la storia della Toscana / 6: Dizionario geografico fisico storico della Toscana (Repetti online)

Repetti

Segnaliamo la versione informatizzata del Dizionario geografico fisico storico della Toscana di Emauele Repetti (1776-1852), progetto a cura del Dipartimento di archeologia e storia delle arti dell’Università di Siena.

Il Dizionario, considerato una fonte di primaria importanza per lo studio del territorio, fu pubblicato prima in fascicoli e in seguito, tra il 1832 e il 1845, venne stampato in 6 volumi a Firenze presso l’Autore.

Fin dall’uscita dei primi fascicoli, l’opera fu accolta con molto entusiasmo dai contemporanei e tuttora rimane un testo di larghissima consultazione sia nel campo della ricerca storico-geografica che di quella archeologica, in quanto ricco di utili e preziose informazioni su luoghi, fiumi, monti, valli e province della regione.

La regione oggetto dell’opera del Repetti comprende, oltre al Granducato di Toscana (incluse Romagna e Massa Trabaria granducale) e alle sue isole, tutta la valle della Magra e quella del Serchio, cioè la Lunigiana, il territorio della Spezia, il Ducato di Lucca, la Garfagnana granducale ed estense.

A tutte le località (non solo i centri abitati, ma anche pievi, acquedotti, fiumi, monti, vie, ecc.) comprese entro tale area sono dedicati articoli specifici, ordinati alfabeticamente; accanto ad essi si trovano anche voci di carattere generale o di ricapitolazione, quali quella di breve introduzione alle abbazie, o quelle sull’Appennino Toscano, sul Littorale, sulle cave di marmo, sulle valli, ecc.

Tra queste voci è anche un articolo sul Granducato (poi corretto e ampliato con aggiornamenti nell’articolo Toscana Granducale del Supplemento) in cui si parla della sua formazione, della divisione ecclesiastica, governativa e giudiziaria, della superficie territoriale.

Il Dizionario è un esauriente repertorio in grado di fornire un quadro dettagliato degli insediamenti sia civili che religiosi della prima metà dell’Ottocento (a cui si aggiungono alcuni toponimi scomparsi o modificati nel nome già all’epoca del Repetti), ma fonisce anche utili informazioni per la storia del popolamento.

URL: <http://stats-1.archeogr.unisi.it/repetti/>


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *