Tag Archives: studi di genere

Un portale dedicato alla storia della musica al femminile

Musiciste

MUGI – Musik und Gender im Internet è un interessante progetto curato dalla Accademia per la musica e il teatro di Amburgo (Hochschule für Musik und Theater Hamburg) dedicato al ruolo che hanno avuto le donne nell’esercizio e nella trasmissione nella musica, per un approccio sociale agli studi musicologici nell’ambito dei più recenti studi di genere.

Il sito consente di navigare tra documenti e articoli redatti con grande cura. Purtroppo non esiste una traduzione in lingua inglese, ad eccezione di una breve pagina di presentazione del progetto e delle sue finalità. Ne riportiamo una parte:

«The project Music and Gender on the Internet was created based on women studies, gender studies, and queer studies, a field first established in the U.S. that also experienced dynamic development in Europe. Music history, even today, is explored and documented as the history of authors and their works, rather than the history of cultural behavior. Subsequently many women musicians that were active in areas such as interpretation, music pedagogy and promotion are often overlooked, because they were not apparent to the public eye.

The distinct goal of the MUGI project is therefore to further develop the methodical aspects of women and gender studies and to integrate it into musicology studies in universities and conservatoriums».

Il nocciolo del progetto è il Lexikon, raccolta di 463 voci enciclopediche dedicate non solo a donne compositrici, ma anche a interpreti, insegnanti, intellettuali che si sono distinte in campo musicale. Il Lexikon è molto ben strutturato ed è facilmente navigabile.

La sezione Multimedia è invece dedicata a contributi su temi specifici, presentati con intento divulgativo e didattico. Si veda ad esempio il modulo dedicato ad Anna Morsch, Marie Lipius, Lina Ramann, tre donne che scrissero di musica nell’Ottocento.

 

URL: <http://mugi.hfmt-hamburg.de/>

Storiografia giuridica e studi di genere: risorse online

Donne

Tra i repertori dedicati alla questione femminile e agli studi di genere segnaliamo Donne & Diritti. Osservatorio di storiografia giuridica, un’iniziativa che nasce all’interno delle Università italiane e alla quale partecipano docenti di Storia del diritto medievale e moderno.

L’Osservatorio è rivolto a fornire a studenti e studiosi materiali e indicazioni bibliografiche per l’approfondimento di tematiche riguardanti la storia della condizione giuridica femminile: relazioni familiari, matrimonio, maternità, sessualità, corpo, lavoro e professioni, conflitti e violenze, cittadinanza e meccanismi dell’inclusione, in una prospettiva di lunga durata che dal medioevo giunge fino alla contemporaneità.

Al contempo, l’Osservatorio vuole costituire un centro di ricerca e di diffusione scientifica, aperto al contributo di studiose e studiosi di Storia del diritto, sulla base delle specifiche competenze e con ricchezza e varietà di approcci metodologici, al fine di promuovere e diffondere una sistematica riflessione sulla dimensione storico-giuridica nella costruzione dell’identità femminile.

Si articola in 5 sezioni: MaterialiBibliografiaLinkNovitàCalendario.

La sezione Materiali contiene:

  • Fonti: una selezione di documenti, divisi per grandi scansioni cronologiche, che comprende fonti normative, giurisprudenza, dottrina, scritti politici (pamphlets, appelli etc.).
  • Testi: scritti di studiose e studiosi, già editi e fruibili on line.
  • Dossier: dedicati a vari temi – diritto penale, diritto di famiglia, diritti politici etc. − e affidati alla responsabilità di una componente dell’Osservatorio, sono pensati come contenitori ’aperti’ e sempre implementabili di materiali e strumenti (schede, modelli di lezione, rassegne storiografiche e bibliografiche) destinati all’attività didattica. Segnaliamo in particolare l’utilissimo dossier di Serena Falletta intitolato Guida alle risorse online.

La sezione Bibliografia, molto ricca e ben articolata, accoglie indicazioni di testi dedicati, dalla fine dell’Ottocento ad oggi, alla storia della condizione giuridica e sociale delle donne.

La sezione Link ospita collegamenti a siti di istituzioni pubbliche, associazioni di studiose e studiosi, università e centri di ricerca italiani e stranieri che si occupano di questioni attinenti la storia delle donne e della loro condizione giuridica.

La sezione Novità segnala studi di particolare interesse, nuovi prodotti editoriali (libri, riviste, documentari etc.) e tesi dottorali.

La sezione Calendario dà notizia di incontri, seminari, iniziative. Nella barra laterale sono in evidenza gli appuntamenti promossi dall’Osservatorio.

URL: <http://www.unipa.it/storichedeldiritto/>

Feminae: Medieval Women and Gender Index

Feminae: Medieval Women and Gender Index è una banca dati bibliografica che indicizza articoli di riviste, recensioni di libri e saggi pubblicati a partire dal 1990 che trattano a vario titolo il tema della donna nel Medioevo (ruolo sociale della donna, sessualità, studi di genere). Contiene ad oggi più di 20.000 record bibliografici.

Le riviste spogliate sono circa 500.

Feminae: Medieval Women and Gender Index covers journal articles, book reviews, and essays in books about women, sexuality, and gender during the Middle Ages. Because of the explosion of research in Women’s Studies during the past two decades, scholars and students interested in women during the Middle Ages find an ever-growing flood of publications.

Identifying relevant works in this mass of material is further complicated by the interdisciplinary nature of much of the scholarship. In order to help researchers find current articles and essays quickly and easily, librarians and scholars began compiling the Feminae: Medieval Women and Gender Index in July 1996.

Books written by a single author are not indexed in Feminae; for these, check library catalogs that have strong collections in medieval studies.

There are over 20,000 records in the database currently, and more than five hundred records are added every four months. We index the most current year for which full journal volumes are available along with backlog years, and we are now working both on 2006-2007 and on the remaining publications from 1990 through 2005.

The time period covered is 450 C.E. to 1500 C.E. with Russia extending to 1613, the beginning of the Romanov dynasty, because the sixteenth century is still medieval in social and political terms. The geographic area is Europe, North Africa, and the Middle East as well as areas in which Europeans travelled.

Subject coverage for gender and sexuality means that articles on masculinity and male homosexuality are included. Publications in English, French, German, and Spanish have been indexed since the project began in 1996. Materials in Italian (published from 1990 to the present) began to be included in the database in May 2001.

URL: <http://inpress.lib.uiowa.edu/feminae/Default.aspx>

Ariadne: un centro di documentazione austriaco dedicato alla storia dei movimenti femminili e agli studi di genere

Dal 1992 Ariadne opera come centro documentario specializzato nella storia dei movimenti femminili e degli studi di genere, con particolare riferimento all’area austriaca.

Una delle attività principali del Centro è la redazione di una banca dati bibliografica che indicizza articoli di rivista e contributi pubblicati in antologie. Il materiale oggetto di spoglio viene selezionato all’interno delle  raccolte documentarie possedute dalla Biblioteca nazionale austriaca. Le pubblicazioni sono in prevalenza in lingua tedesca e inglese, ma non mancano anche documenti in altre lingue.

Qualche anno fa Ariadne ha avviato alcuni progetti di digitalizzazione di documenti di particolare interesse per la Storia dei movimenti femminili.

>> Donne in movimento: 1848-1918: discorsi e documenti dei movimenti storici femminili austriaci, fino alla fine della monarchia austro-ungarica.

>> Opere di narrativa di scrittrici austriache: una collezione di romanzi pubblicati tra la fine dell’Ottocento e i primi trent’anni del Novecento.

>> Cherchez la femme: biografie di donne note e meno note vissute prima del 1918.

All’interno del portale Ariadne meritano speciale attenzione le sezioni dedicate alle bibliografie tematiche e alle riviste digitalizzate accessibili gratuitamente online (si tratta di una selezione dei quotidiani e dei peridioci disponibili attraverso i portali ANNO – AustruaN Newspapers Online e ALO – Austrian Literature Online).

URL: <http://www.onb.ac.at/ev/about/ariadne.htm>