Archivi tag: Storia della scienza

Galileo e l’universo dei suoi libri: una mostra virtuale

testata1

La Biblioteca nazionale centrale di Firenze conserva il Fondo Galileiano, che raccoglie quasi tutti gli autografi di Galileo esistenti e molte opere a stampa sue e dei protagonisti della tenzone scientifica intorno alla figura dello scienziato pisano; la mostra Galileo e l’universo dei suoi libri rappresenta quindi il più coerente omaggio che questo Istituto può rendere al grande scienziato toscano.

“La biblioteca di Galileo, secondo la ricostruzione di Antonio Favaro in base agli inventari degli eredi e alle citazioni dirette, contava circa 500 titoli, ma lo stesso studioso dichiarava non definitivo il risultato della ricognizione ma passibile di perfezionamento e varianti.
Quali tipologie di libri si allineavano comunque nelle scansie della libreria di Galileo? I suoi scaffali non si presentavano certo con l’eleganza di quelli di un collezionista ma, andando oltre l’aspetto esteriore, ci parlano in modo diretto della sua opera e del suo contesto culturale. I volumi che facevano parte della raccolta si presentano funzionali alla formazione e allo sviluppo del pensiero galileiano: primeggiano le opere di Euclide e di Aristotele, di Copernico, di Keplero, di Tartaglia. I libri ci manifestano il suo rapporto con i contemporanei, sia i suoi discepoli (Giovanni Battista Baliani, Benedetto Castelli, Bonaventura Cavalieri), sia i suoi avversari (Baldassarre Capra, Orazio Grassi). E’ una biblioteca di scienza integrata anche dai grandi della letteratura classica, con qualche concessione alle opere della letteratura minore del suo tempo”.

In mostra è esposta una scelta di volumi, operata sia in base alla particolare rilevanza dei contenuti che, alle loro peculiari caratteristiche, come la presenza di note di possesso, di postille, di dediche, tali da renderli pezzi unici.

La mostra virtuale che segnaliamo è stata realizzata in occasione della mostra bibliografica Galileo e l’universo dei suoi libri, aperta al pubblico dal 5 dicembre 2008 al 28 febbraio 2009 presso la Biblioteca nazionale centrale di Firenze (ingresso libero).

URL: <http://brunelleschi.imss.fi.it/bibliotecagalileo/indice.html>

Epidemie nella storia: documenti digitalizzati dalle collezioni dell’Università di Harvard

Una collezionie digitale di documenti conservati presso le biblioteche dell’Università di Harvard consente di accedere a fonti storiche che documentano le implicazioni socio-politiche e culturali di alcuni dei più rilevanti fenomeni epidemici che hanno colpito la popolazione europea ed extraeuropea nei secoli scorsi.

Contagion: Historical Views of Diseases and Epidemics is a digital library collection that brings a unique set of resources from Harvard’s libraries to Internet users everywhere. Offering valuable insights to students of the history of medicine and to researchers seeking an historical context for current epidemiology, the collection contributes to the understanding of the global, social–history, and public–policy implications of disease. Contagion is also a unique social-history resource for students of many ages and disciplines”.


URL: <http://ocp.hul.harvard.edu/contagion/>

The Newton Project: scritti filosofici di Newton in rete

 Universalmente noto soprattutto per il suo contributo alla meccanica classica, Isaac Newton (1642-1727) contribuì in maniera fondamentale a più di una branca del sapere, lasciando, oltre ai fondamentali trattati scientifici, anche scritti teologici e filosofici.

Il Progetto Newton, ospitato sul server dell’Università del Sussex in collaborazione con alcuni istituti dell’Università di Cambridge, cura  il più vasto catalogo degli scritti non ‘scientifici’ di Newton e rende disponibili in rete oltre il 50 per cento delle sue opere dedicate alla teologia, oltre a un’ampia scelta di appunti e manoscritti.

URL: <http://www.newtonproject.sussex.ac.uk/prism.php?id=1>

L’epistolario di Linneo

  Carl Nilsson Linnaeus (Rashult, Svezia, 23 maggio 1707 – Uppsala, 10 gennaio 1778), divenuto Carl von Linné in seguito all’acquisizione di un titolo nobiliare e noto ai più semplicemente come Linneo (dalla forma latinizzata del nome Carolus Linnaeus), è considerato il padre della moderna tassonomia scientifica. 

A partire dal 1995 è stato avviato dalla Swedish Linnaeus Society, con la collaborazione della Università di Uppsala e della Linnean Society di Londra, un progetto denominato  Linnaean correspondence , con l’obiettivo di pubblicare in rete, in forma integrale, tutta la corrispondenza spedita e ricecevuta da Linneo. A corredo dei testi originali vengono forniti anche brevi riassunti delle singole lettere redatti in lingua inglese e, ove possibile, la riproduzione digitale dei manoscritti. 

Nel corso della sua vita Linneo ebbe oltre 200 corrispondenti in Svezia e circa 400 corrispondenti nel resto del mondo. Ricevette oltre 3.000 lettere da scienziati, studiosi e intellettuali, tra i quali, per citare solo un nome, Jean-Jacques Rousseau.

Il corpus complessivo conta circa 5.800 lettere.

URL: <http://linnaeus.c18.net/>

Bibliografia italiana di storia della scienza

Francisco de Goes, Nautical astrolabe, 1608 (Istituto e Museo di Storia della Scienza, Florence, inv. 1119)

La Bibliografia italiana di storia della scienza nasce nel 1982 sotto la cura dell’Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze e raccoglie gli scritti di storia della scienza pubblicati in Italia: monografie, articoli, spogli di opere miscellanee, recensioni. Sono esclusi gli articoli editi su riviste mensili o con periodicità inferiore e le pubblicazioni a scopo divulgativo o didattico.

Attualmente la banca dati contiene ca. 65.000 segnalazioni bibliografiche. I periodici consultati sono circa 970 e, grazie alla collaborazione istituita con la Biblioteca nazionale centrale di Firenze e con la Biblioteca della Scuola normale di studi superiori di Pisa, la catalogazione avviene sempre attraverso l’esame diretto dei documenti.

La Bibliografia fa parte dell’archivio cumulativo International bibliography for the history of science, technology and medicine (HSTM).

URL: <http://www.imss.fi.it/biblio/ibiss.html>

Bibliografia internazionale leonardiana

   La Bibliografia internazionale leonardiana (BIL) raccoglie i lavori di e su Leonardo da Vinci pubblicati nel mondo in qualunque ambito disciplinare. Comprende monografie, articoli di periodici, spogli da opere miscellanee ed enciclopedie, recensioni, letteratura grigia. È inoltre in corso di inserimento nella BIL il catalogo degli archivi epistolari conservati presso la Biblioteca Leonardiana di Vinci.

La Bibliografia internazionale leonardiana (che contiene attualmente oltre 12.000 record) risulta dalla cumulazione dei seguenti dati:

– il catalogo della Biblioteca Leonardiana di Vinci, che descrive le opere in possesso della Biblioteca Leonardiana e dell’Ente Raccolta Vinciana di Milano per il periodo che va dal 1493 alla data odierna (quelle possedute dall’Ente Raccolta Vinciana solo fino al 1989);

– il costante incremento della bibliografia attraverso:

1) lo spoglio dei repertori bibliografici Art index, Bibliografia italiana di storia della scienza, Bibliografia italiana di studi sull’Umanesimo ed il Rinascimento, Bibliografia nazionale italiana su Cd-rom, Bibliografia national espanola desde 1976 en Cd-rom, Bibliographie internationale de l’Humanisme et de la Renaissance, Bibliographie nationale française depuis 1970 sur Cd-rom, Bibliography of the history of art, Books in print plus su Cd-rom, Bookbank su Cd-rom, British national bibliography su Cd-rom, Deutsche Nationalbibliographie aktuell su Cd-rom, Historical abstract on disc, ISIS current bibliography;

2) lo spoglio delle bibliografie contenute nei periodici leonardiani Achademia Leonardi Vinci, Leonardo da Vinci Society Newsletter, Raccolta Vinciana e, più in generale, nel materiale posseduto dalla Biblioteca Leonardiana;

3) informazioni degli studiosi e segnalazioni di fornitori specializzati.

URL: <http://reanet.comune.empoli.fi.it/vinci/ricerche.htm>

Tutte le opere di Charles Darwin online

   The Complete Works of Charles Darwin online offre in libero accesso la più vasta collezione di pubblicazioni di (e su) Charles Darwin.

Essa comprende tutte le pubblicazioni di Charles Darwin, migliaia di pagine manoscritte autografe, un’ampia bibliografia e il catalogo dei manoscritti

Tra le opere disponibili, segnaliamo:

  • la 1. edizione di The voyage of the Beagle
  • tutte le edizioni di The origin of species pubblicate quando Darwin era in vita (1., 2., 3., 4., 5. e 6.)
  • l’Autobiografia
  • i diari scritti durante il viaggio sul Beagle

E’ disponibile una maschera di ricerca avanzata che consente di interrogare l’intera raccolta documentaria.

URL: <http://darwin-online.org.uk>

Riviste del Museo di storia della scienza di Firenze

Sono disponibili in formato digitale (con ottima risoluzione) le annate complete delle riviste:

  • Annali del Museo di storia della scienza di Firenze (1976-1985)
  • Nuncius : annali di storia della scienza (1986-2004)

Per accedere alle riproduzioni:

– immetere nella maschera di ricerca del sistema di ricerca Aquabrowser (alla pagina: http://biblioteca.imss.fi.it/indice.html) la stringa “Annali del Museo di storia della scienza di Firenze”;

– selezionare dalla lista dei risultati la rivista di vostro interesse;

– alla schermata successiva cliccare su “Risorse digitali: testo“.