Tag Archives: storia del Parlamento italiano

Archivi digitali della Camera dei Deputati: mappa degli inventari

Loro Archivio storico

L’Archivio storico della Camera dei deputati conserva i documenti originali prodotti ed acquisiti dalla Camera dalle sue origini di assemblea rappresentativa del Regno di Sardegna, prevista dallo Statuto albertino del 1848, fino a nostri giorni. Al periodo risorgimentale risalgono anche le carte del Parlamento napoletano (1848-1849), istituito dalla Costituzione promulgata nel Regno di Napoli il 10 febbraio 1848.

I fondi archivistici sono organizzati in corrispondenza dei diversi periodi della storia politica ed istituzionale italiana e comprendono i documenti del Regno di Sardegna, del Regno d’Italia, della transizione costituzionale e della Repubblica, a partire dal 1948.

Il patrimonio archivistico comprende anche una serie di archivi privati d’interesse politico-parlamentare e culturale, l’archivio fotografico del Cerimoniale e due archivi d’interesse artistico ed architettonico, relativi ai disegni dell’architetto Ernesto Basile per i lavori di ampliamento di palazzo Montecitorio (1908-1918) ed ai progetti presentati in occasione del concorso nazionale per la realizzazione di un nuovo palazzo della Camera dei deputati (1967). L’Archivio storico conserva inoltre la raccolta delle riprese audiovisive dei lavori dell’Assemblea della Camera dei deputati, a partire dal 1989.

Dal sito dell’Archivio storico della Camera dei Deputati del Parlamento italiano si può accedere ai fondi ed alle serie archivistiche per cui è disponibile un inventario in formato digitale.

Per una ricognizione completa del patrimonio archivistico dell’Archivio storico si può fare riferimento alla Guida ai fondi dell’Archivio storico della Camera dei deputati (formato PDF 3.2 MB).

Archivio della Camera Regia:

Archivi della transizione costituzionale:

Archivi del periodo repubblicano:

Archivi privati:

Archivi fotografici:

Architettura d’Archivio:

URL: <http://archivio.camera.it/patrimonio/mappa_archivi>

Il portale storico della Camera dei Deputati: Open Data delle passate legislature (1848 – 2008)

A conclusione dell’anno delle celebrazioni per il 150 anniversario dell’Unità d’Italia la Camera dei deputati ha pubblicato il proprio Portale storico.

Il portale racconta, attraverso i documenti, la storia che va dalla I Legislatura del Parlamento sabaudo del 1848 fino alla XV Legislatura repubblicana conclusasi nel 2008: sono presenti le schede biografiche di 10.653 deputati, con le informazioni e i materiali digitali relativi a tutti i loro mandati (incarichi, progetti di legge, interventi, fotografie); le schede dei 43 presidenti che si sono succeduti alla guida della Camera, da Gioberti a Bertinotti; 60.000 resoconti e bollettini sull’attività dell’Assemblea e delle commissioni interamente disponibili in formato pdf; 100.000 progetti di legge, 250.000 interrogazioni e mozioni parlamentari, oltre 20.000 documenti parlamentari; quasi 25.000 immagini fotografiche; approfondimenti sui sistemi elettorali, sui regolamenti, sulla storia e la struttura dell’amministrazione della Camera.

Uno dei principali obiettivi del progetto è favorire il riuso dei dati della Camera dei deputati e la loro integrazione con altre raccolte informative, per promuovere la produzione di applicazioni web al fine di approfondire aspetti diversi e specifici di oltre 150 anni di vita parlamentare.

Con questo obiettivo è nato dati.camera.it, una piattaforma di pubblicazione e condivisione di Linked Open Data** sull’attività e gli organi della Camera, da scaricare o interrogare liberamente. I dataset disponibili possono essere anche riutilizzati secondo le condizioni previste dalla licenza scelta (Creative Commons).

Il  sito pubblica anche le prime apps costruite con questi dataset: un Atlante delle cariche istituzionali dello Stato e una Mappa delle elezioni, che presenta i dati dei collegi uninominali dalla I alla XXIV legislatura del Regno d’Italia.

URL: <http://storia.camera.it/>

** :::

Leggi l’articolo di Giovanni Bruno su regesta.com.

**Per saperne di più sul concetto di Open Government e sulla prassi Open Data si consiglia la lettura di questa pagina sul sito del Governo: http://www.dati.gov.it/content/voglio-capire#definizione

Il portale Luce Camera: risorse digitali sulla storia politica e parlamentare italiana

“Frutto della collaborazione tra l’Archivio storico di Cinecittà Luce e la Biblioteca della Camera dei deputati, il portale organizza e rende fruibili online tutte le risorse digitali sulla storia politica e parlamentare prodotte e conservate dall’archivio foto-cinematografico Luce: decine di migliaia di fotografie e filmati, raccontano il lungo Novecento italiano.
Deputati, luoghi ed attività di carattere istituzionale ritratti dal fotogiornalista Adolfo Porry Pastorel per l’Italia liberale e della marcia su Roma, dai fotografi dell’Istituto Luce per gli anni del regime e del primo decennio della Repubblica, dai reporter delle grandi agenzie Dial e Vedo per gli anni Cinquanta e Sessanta,  dagli operatori dei cinegiornali del periodo fascista, delle attualità cinematografiche straniere del periodo bellico e delle testate giornalistiche dell’Italia repubblicana (Incom, Radar, Caleidoscopio) dai racconti di documentaristi, giornalisti e sceneggiatori.

Il progetto editoriale prevede diverse modalità di accesso al materiale: primi piani, focus, percorsi tematici, biografie, ricerca.
Il primo piano permette di valorizzare ricorrenze, eventi, manifestazioni istituzionali proponendo, con una scelta di documenti d’archivio, percorsi di approfondimento storico- politico. Due focus presentano con brevi testi introduttivi collezioni di immagini, serie di filmati o fotografie di notevole interesse.
Tredici itinerari tematici illustrano, con introduzioni ed immagini, selezioni di documenti fotografici ed audiovisivi sui protagonisti della vita politica (uomini e partiti), i luoghi della politica (il Palazzo di Montecitorio o la piazza di Montecitorio), i tempi della politica (Legislature del Regno, Consulta, Costituente, referendum del 2 giugno, elezioni).

Un percorso dedicato ai Presidenti della Camera nell’archivio Luce permette una navigazione biografica tra i materiali di repertorio dal 1919 al 1994, tra tanti protagonisti della vita politica del Paese che, nel Novecento, ricoprirono la carica di Presidente della Camera. L’archivio documenta quasi un secolo di storia: il primo presidente per il quale esistono materiali di repertorio è Vittorio Emanuele Orlando;  l’ultimo presidente della Camera presente nelle immagini d’archivio è Giorgio Napolitano.
Con la ricerca libera si consulta l’intera banca dati: circa 15.000 documenti audiovisivi (13.000 cinegiornali del periodo fascista e dell’Italia repubblicana, 1000 documentari, circa 800 filmati di repertorio), circa 32500 fotografie.
Un sistema di filtri consente di raffinare l’esito della ricerca: si può circoscrivere la fonte (archivio fotografico e archivio cinematografico) i periodi storici (15 lemmi del thesaurus tematico dell’archivio Luce) restringere l’arco cronologico, indicare l’anno esatto, perfezionare la navigazione inserendo un ulteriore lemma per lanciare una nuova ricerca tra i risultati”.

URL: <http://camera.archivioluce.com>

[via Storia digitale]