Si inaugura il Portale dell’Archivio storico virtuale della Regione Sardegna

Sardegna

Dal comunicato pubblicato sul sito regesta.com:

«Da oggi [giovedì 18 dicembre 2014] i cittadini sardi e tutti gli utenti virtuali possono conoscere e approfondire la storia e l’attività della Regione Sardegna attraverso la sua produzione documentaria.

La documentazione ripercorre i primi 20 dei 65 anni della regione Sardegna: dal 1949, anno in cui si svolsero le prime elezioni del Consiglio regionale, e fu nominata la prima Giunta regionale, fino al 1969. Di anno in anno, nel rispetto della normativa vigente, le pratiche chiuse da più di 40 anni confluiranno nell’archivio storico e potranno essere descritte nel sistema informativo utilizzato e incluse nel portale. Sono inoltre presenti alcuni nuclei documentari di diversa provenienza e acquisiti a vario titolo, che sono precedenti all’istituzione della Regione autonoma.

Il portale dellArchivio virtuale permette all’utente di accedere e consultare le descrizioni archivistiche con i relativi contenuti attraverso tre canali di accesso:

  • complessi archivistici  permette di accedere ai fondi delle Direzioni generali e degli uffici degli assessorati, alla loro struttura gerarchica e ai dati descrittivi dei vari livelli;
  • soggetti produttori  apre l’elenco dei soggetti produttori delle carte conservate e accumulate dalla Regione;
  • soggetti conservatori  consente di avere l’elenco degli enti che conservano le carte d’archivio.

Ad essi si aggiungono due accessi a specifiche tipologie documentarie di rilievo:

  • atti normativi relativi alla Regione Autonoma della Sardegna (leggi statali e regionali, decreti, deliberazioni, determinazioni, circolari, ordini di servizio), con il collegamento a risorse digitali esterne, link ai testi integrali;
  • delibere di giunta della Giunta regionale, databili dal 1949 al 1972. I volumi delle delibere sono stati interamente digitalizzati (oscurando le informazioni coperte da diritto alla privacy) e descritti analiticamente, riportando, nelle schede descrittive, l’oggetto della delibera, gli organi proponenti e quelli deliberanti. In tal modo è possibile scoprire tutti i dettagli  dei processi evolutivi delle organizzazioni, degli assessorati (originariamente otto secondo il Titolo II dello Statuto speciale per la Sardegna) e dei loro mutamenti, e delle persone che nel tempo hanno ricoperto le diverse cariche istituzionali.

URL: <http://www.sardegnaarchiviovirtuale.it/archiviovirtuale/>


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *